Quotidiani locali

il gotha del gambero rosso

Gelaterie, in Lombardia cinque eccellenze

La regione più premiata è l’Emilia-Romagna, a Senigallia il miglior cioccolato

La Chantilly di Moglia festeggia l’inserimento nel “gotha” delle gelaterie artigianali italiane, sancito dalla neonata guida del Gambero Rosso, che ha assegnato a Greta Belladelli e Massimo Faroni i “tre coni”, vale a dire la valutazione massima possibile nell’ambito della pubblicazione presentata nei giorni scorsi al Sigep, il salone italiano della gelateria e della pasticceria, che si è svolto alla Fiera di Rimini. Tra i fattori maggiormente apprezzati dagli autori della guida, alcuni gusti di gelato: zucca mantovana e crema Chantilly, miele e biscotti, zabaione al passito mantovano, fichi latte e croccante di mandorle, caramello al caffè, more nostrane, pesca al rosmarino.

Ma diamo un’occhiata oltre la provincia di Mantova: altre quattro le eccellenze lombarde: La Pasqualina di Almenno San Bartolomeo, in provincia di Bergamo; Paganelli e Pavè di Milano; L’Albero dei gelati di Monza. La regione che registra il più alto numero di tre coni è l'Emilia Romagna con 7 insegne, seguono con 5 Piemonte, Lombardia e Toscana; quindi Lazio con 3, Liguria, Veneto e Friuli Venezia Giulia e Campania con 2, Marche, Basilicata e Sardegna con 1. Il premio per il miglior gelato al cioccolato va alla Gelateria Cioccolateria Paolo Brunelli di Senigallia. Gelatiere emergente è Carmela Grotta di Ciocolat di Toscolano Maderno (Brescia). Il premio per il miglior gelato gastronomico a Greed Avidi di Gelato di Frascati (Roma) di Davide Rossi. Il premio gusto&salute a Candida Pelizzoli di Oasi American Bar di Fara Gera d'Adda.

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie