Quotidiani locali

Vai alla pagina su New Noise
Piano e vibrazioni eteree. È un Paterlini senza limiti 
musica

Piano e vibrazioni eteree. È un Paterlini senza limiti 

L’artista mantovano lancia il nuovo album intitolato “Secret book”. Dalla neo-classica all’elettronica: la sperimentazione continua

MANTOVA. Nuovo album per Fabrizio Paterlini, artista mantovano molto apprezzato anche all’estero. Registrato, mixato e masterizzato a gennaio ai Digitube studio da Carlo Cantini e dallo stesso Paterlini, “Secret book” arriva a quattro anni di distanza da “The art of piano”, un disco in piano solo, esattamente come “Viaggi in aeromobile” datato 2007.

La pubblicazione di “Live in Bratislava” - la registrazione del live del 30 giugno 2015 alla National Radio Hall a Bratislava – mostra la nuova direzione artistica intrapresa da Paterlini, che si discosta dall’impostazione classica a favore di una sperimentazione che spazia dalla neo-classica all’elettronica. “Secret book”, il nono album, in uscita il 12 maggio, prosegue il percorso di ricerca intrapreso ed è il risultato di un’accurata selezione di musiche composte da Paterlini negli ultimi due anni, con arrangiamenti in piano solo che si fondono con archi ed elettronica. Viola, violino e violoncello si amalgamano con il piano e devices elettronici in un unico flusso che trasporta l’ascoltatore in vibrazioni eteree. “Secret book” mostra così una nuova veste del pianista che, attivo dal 2006, nulla ha da invidiare ad artisti del calibro di Einaudi o, data l’internazionalità del progetto, ad Olafur Arnalds o Nils Frahm, nomi ai quali è stato più volte accostato.

In uscita il 12 maggio, “Secret Book” è anche la prima release di Memory Recordings, l’etichetta fondata dal compositore mantovano per dare voce al movimento neo-classico italiano. Il disco, in formato digitale e fisico (cd e vinile) verrà pubblicato anche in Germania e, per l’occasione, Paterlini si esibirà il 13 maggio in uno speciale concerto al Roter Salon di Berlino.

Per quanto riguarda le esibizioni dal vivo, inoltre, è prevista una tournée in autunno. «Ho deciso - spiega Paterlini - di non fissare date per l’estate perché a giugno nascerà il mio terzo figlio».

Da ottobre però si ripartirà per l’Europa dell’est dove il mantovano da anni riscuote grande successo. Mosca, San Pietroburgo: i teatri si riempiono per Paterlini. Il suo pubblico di riferimento? Soprattutto giovani, under 30.
«In Italia - dice il pianista, nato a San Silvestro e residente a Campione di Bagnolo San Vito - il mio genere è di nicchia, mentre all’estero il riscontro è diverso. È vero anche però che ultimamente l’interesse per la mia musica sta crescendo, come dimostrano alcuni articoli usciti sulla stampa nazionale. Speriamo di migliorare ancora da questo punto di vista».

Per il momento per Paterlini parlano i numeri, quelli di Spotify ad esempio, dove le sue canzoni sono state ascoltate decine di milioni di volte. «Il mio prossimo obiettivo - conclude il musicista mantovano - è aiutare i ragazzi della mia etichetta discografica. L’attività vera e propria partirà in autunno con un paio di pianisti molto promettenti. Li aiuterò a farsi strada soprattutto con i miei contatti fuori dall’Italia».

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista