Quotidiani locali

eventi

“Segni” si presenta con sempre più eventi anche per i ragazzi

Il simbolo del 2017 è la chiocciola disegnata da Giorgia. Cuore pulsante della rassegna sarà palazzo Castiglioni

MANTOVA. Come da tradizione in città con i primi di settembre compare un anteprima del programma di Segni, utile ai più organizzati per cominciare a programmare le scelte. Il pieghevole di SEGNI New Generations Festival 2017 durante il Festivaletteratura sarà in distribuzione presso BP Factory in piazza Concordia nelle giornate di domani, sabato e domenica - che torna ad ospitare il laboratorio “Colora l’animale” dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 18 - e presso l’Infopoint di Piazza Sordello. Da quest'anno per i più tecnologici arriva anche l'app “Festival Segni” realizzata da Global informatica.



Il dodicesimo anno è tutto racchiuso nel guscio a spirale di una chiocciola: SEGNI New Generations Festival, nella sua nuova declinazione internazionale che da due anni porta anche nel nome, è aperto a tutte le nuove generazioni dai 18 mesi ai 18 anni. Un’edizione più lunga che abbraccia anche due weekend, da vivere con calma, dal 28 ottobre al 5 novembre. Lentamente, come fa la chiocciola disegnata dalla cantante Giorgia, la prima donna a illustrare un animale simbolo di SEGNI e la prima proveniente dal mondo della musica. Con le sue antenne a forma di note musicali, rappresenta il lento e costante procedere verso una meta, come ha fatto il festival, che cresce e matura con e per il suo pubblico. L’evoluzione costante della spirale sul suo guscio allargandosi accoglie e raccoglie sul percorso una contaminazione fra le arti, spingendosi oltre il teatro.

Con 300 eventi in 8 giorni ci saranno anche la musica, il cinema, la danza, strumenti d’incontro a 360 gradi, per sguardi di ogni età. Sculture di cera che prendono vita sotto gli occhi del pubblico, montagne di sale che nascondono tartarughe giganti pronte raccontare storie, ombre che evocano sogni, pareti di carta che prendono vita, un viaggio al centro della terra partendo dalle Cantine di Palazzo Ducale, una chiocciola-guida della Casa dell'Arte a Palazzo Te, e ancora creature, artisti e performer che invaderanno la città.


Oltre ad alcuni ospiti speciali che saranno svelati all’ultimo momento, sono previsti Paolo Rumiz e il collettivo Cracking Art con una delle loro invasioni di animali spettacolari. Sempre più eventi per ragazzi più grandi e una super festa per artisti, spettatori e, perché no, genitori curiosi. Spuntini critici e laboratori di cucina non possono mancare nell'anno di EAST Lombardy per scoprire non solo i cibi tipici ma anche imparare a mangiare bene e con gusto.

Molti, nel tempo, hanno iniziato come sostenitori e sono diventati veri e propri partner attivi, stimolati dal festival alla sperimentazione di linguaggi adatti ai ragazzi: è il caso del Nordic Film Festival e del Festival della montagna di Trento, che a Mantova, luogo d’eccellenza per parlare al pubblico dei più giovani, hanno deciso di declinarsi per la prima volta anche per bambini e ragazzi, con le loro edizioni zero. L’arte di SEGNI anima i luoghi storici della città, fucine di sempre nuovi progetti: si confermano in tutta la loro magia il Complesso Museale di Palazzo Ducale, Palazzo Te e l’Hub Santagnese10 officina creativa. Cuore di accoglienza, incontri e orientamento durante il festival sarà Palazzo Castiglioni in piazza Sordello, strategico per posizione e logistica, allestito per ospitare famiglie, bambini e ragazzi e artisti, favorendone anche l’incontro di passaggio.

Orientarsi nel programma di SEGNI è un’avventura. Fra spettacoli, laboratori, merende e stimoli da tutta Europa si fanno spazio progetti speciali che approdano al festival come una novità, altri che sono il risultato di percorsi più ampi, già tracciati. È il caso di Teen- Theatre European Engagement Network sostenuto dal Programma Creative Europe, che favorisce connessioni di scambio attivo tra teatro e adolescenti-critici aprendo loro nuove relazioni in Europa e ospiterà a SEGNI giovani da Norvegia e Danimarca. Oltre agli spettacoli su cui riflettere, si immergeranno in laboratori, workshop, incontri con artisti, chiacchierate in lingua.
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista