Quotidiani locali

Mantova, torna "Baratta +" tra musica, letture e trekking urbano

Presentata la rassegna che durerà fino a fine anno: si comincia giovedì 28 settembre alle 18.30 nel cortile della biblioteca con il concerto musicale cantato e danzato di Black Afrique Flexus e Cardew Ensemble 

MANTOVA. Si comincia il 28 settembre alle 18.30 nel cortile della biblioteca Baratta col concerto musicale cantato e danzato di Black Afrique Flexus e Cardew Ensemble - tamburi djembe, chitarra e violoncello - e la presentazione alle 19 del programma di “Baratta +” che andrà avanti fino al 30 dicembre.

Un calendario ricco di novità e di eventi consolidati nelle precedenti edizioni (per esempio i gruppi di lettura curati da Simonetta Bitasi, i viaggi nella toponomastica mantovana condotti da Luigi Sguaitzer, le “Letture barattole” per bambini coordinate da Bitasi e Sara Calciolari), calendario anticipato in via Roma dall’assessore Paola Nobis insieme alla dirigente Irma Pagliari, al direttore delle biblioteche Cesare Guerra, a Sara Calciolari del Sistema bibliotecario Grande Mantova e Elsa Riccadonna della cooperativa Charta partecipe della programmazione culturale.

Tra le novità la serie di incontri del 14 ottobre - anche itineranti per il centro di Mantova, un trekking urbano che toccherà luoghi significativi tra cui le biblioteche Teresiana e Baratta - con argomento le buone pratiche di protezione civile seguendo le tracce delle alluvioni (già nella storia quelle di Mantova del 1917 e 1951, su cui al Baratta sarà allestita una mostra fotografica con l’intervento di Eugenio Camerlenghi) e dei terremoti, ricordando quello recente del 2012 che ancora lascia segni nei cantieri aperti. Per tutta la giornata sarà allestito nel cortile del Baratta un gazebo con i volontari della protezione civile che forniranno informazioni su come non esporsi ai rischi.

Altra novità, nel quadro della settimana mondiale dell’allattamento materno, saranno gli incontri nella sala delle Colonne: il 3 ottobre alle 16 la tavola rotonda con le dottoresse Valeria Fasolato e Chiara Bassi sui benefici dell’allattamento al seno, e il 7 ottobre alle 9 con le mamme che racconteranno le proprie esperienze e l’apertura fino alle 12 dello sportello ostetrico. Gli incontri sul latte materno saranno anticipati, dopodomani alle 16, dalla presentazione della mostra fotografica “Poppare senza arrossire” di Vanessa Pellegrino Photochic.

Tra le mostre di fotografia, in dicembre, “Luce e tradizione delle feste ebraiche”, con una conferenza di approfondimento, in collaborazione con la Comunità ebraica mantovana e l’associazione Man tovà. Nel corso della rassegna saranno molte le presentazioni di libri: la prima il 3 ottobre, a cura di BibliOfficina, è per “Congiure e misteri alla corte dei Gonzaga” di Marilena Dolci. La psicanalisi sarà presente con tre incontri serali (il primo il 10 ottobre alle 20.45 nella sala delle Colonne) del ciclo “Scambi onirici” a cura dell’associazione La stanza di Psiche.

Anche il cinema è parte del programma: da Roberto Rossellini a Bernardo Bertolucci, a Martin Scorsese e oltre, per cura di Matteo Molinari. Un posto è riservato alle fiabe, con conferenze di Alessia Napolitano. Un occhio ai classici: la sera del 21 novembre il libro del mese sarà “Amore e psiche” di Apuleio. Il libro scelto per dicembre - giovedì 15 sera - sarà “Walden, ovvero Vita nei boschi” di Henry David Thoreau: un ritorno alla natura. Questo, sommariamente, potrà dare un’idea della rassegna, che in concreto offrirà molto di più a chi vorrà esserne parte. Da ciò risulta chiaro che l’attività istituzionale della biblioteca Baratta - questo è realtà già da tempo - non è riferita solamente ai libri; ha anzi la vocazione di fondersi con ogni forma di cultura viva (allo studio è un ampliamento “alle culture orientali”, ha detto Cesare Guerra).

Non mancheranno dunque le sorprese, come l’incontro con Alberto Manguel, direttore a Buenos Aires della Biblioteca Nazionale della Repubblica Argentina. Nell’offrire proposte variegate e di qualità “Baratta +” si conferma un caposaldo della cultura a Mantova.

Gilberto Scuderi
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista