Quotidiani locali

Tre weekend con il tartufo a Borgofranco

Torna la rassegna nazionale Tuberfood che si apre il 29 settembre con il tradizionale convegno. Dalle 19.30 stand gastronomici. Bici gratis e area camper. Atteso Giovanni Rana

BORGOFRANCO. Promuovere l’ambiente e il turismo all’aria aperta. Questo è l’obbiettivo della ventitreesima edizione di Tuberfood-Fiera Nazionale del tartufo bianco di Borgofranco sul Po che si terrà per tre fine settimana consecutivi, dal 29 settembre a domenica 1° ottobre ed in seguito da venerdì 6 a domenica 8 e da venerdì 13 a lunedì 16 ottobre.

La manifestazione propone diversi appuntamenti ricchi di gusto e unirà sinergicamente cucina ed eccellenze dei territori nell’ambito dell’arte, della cultura e dei motori, avvalendosi di preziose collaborazioni e continuando le relazioni con il Festivaletteratura, il Gran Premio Nuvolari e il teatro “Luciano Pavarotti”.

La manifestazione è stata presentata  a Palazzo Castiglioni di piazza Sordello dal sindaco di Borgofranco Lisetta Superbi, dal project manager di Tuberfood Gabriele Manservisi e da Paolo Malavasi della Pro Loco di Borgofranco.

«A Borgofranco non smettiamo di valorizzare questo prodotto dal 1995, facendone il filo conduttore di una serie d’iniziative che, grazie al cibo e alla ristorazione, promuovono nel contempo l’ambito culturale, sociale ed economico di questo territorio ricco di tradizione» afferma la Superbi.

«Siamo in Lombardia, la cui parte orientale quest’anno si è aggiudicata il titolo di “European region of gastronomy” grazie al progetto East Lombardy nato a seguito della decisione di Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova, appunto, di unirsi e promuoversi puntando sul connubio tra patrimonio artistico-naturalistico e grande tradizione gastronomica. Anche Borgofranco collabora all’integrazione sostenibile delle risorse, al consumo consapevole e in generale a incrementare positivamente l’economia del territorio e dei piccoli produttori» sottolinea Manservisi.

L’inaugurazione ufficiale di Tuberfood, che ha già avuto un prologo il 17 settembre con il Gran Premio Nuvolari che vi ha fatto tappa, avrà luogo domani pomeriggio alle 18 con il caratteristico convegno nella sede del Museo del tartufo e poi dalle 20 con il taglio del nastro allo stand gastronomico da parte delle autorità.

Gli stand, allestiti nella tensostruttura di piazza Malavasi, dove si potranno gustare antipasti, primi, secondi, contorni e anche dolci a base di tartufo, saranno aperti dalle 19.30 e alla domenica anche a pranzo a partire dalle 12; ospite della festa quest’anno sarà Giovanni Rana, che con il tartufo festeggerà il suo ottantesimo compleanno.

Grande spinta anche al turismo all’aria aperta con il raduno dei Camper: tra le proposte collaterali offerte ai visitatori ci sarà l’area attrezzata per camperisti, per gli amanti del turismo “lento”. Nella zona riservata alla sosta dei camper gratuita, in via Turati, sarà possibile sostare per la notte e disporre dei servizi di rifornimento acqua potabile e scarico acque nere e grigie, sfruttare l’area pic-nic, con barbecue e giochi per bambini.

Non ultima, ci sarà l’opportunità di approfittare del servizio di noleggio gratuito di biciclette per spostarsi nell’ambiente circostante, che offre un ricco patrimonio faunistico e naturalistico.

L’evento aderisce da quest’anno anche al Progetto cicloturistico “Vento”.

Luca Scattolini
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista