Quotidiani locali

MUSICA CLASSICA

L'Orchestra da camera di Mantova pronta per Hong Kong

La formazione mantovana sarà diretta in Cina da Ashkenazy e Benedetti Michelangeli. Per la venticinquesima stagione al Sociale il 18 ottobre arriva l’Orchestra giovanile italiana

MANTOVA. Amsterdam, Calcutta, Nuova Delhi, Mumbay, Poone, Graz sono le mete internazionali che l’Orchestra da Camera di Mantova (Ocm) ha toccato negli ultimi dodici mesi, toccando Olanda, India e Austria, e a cui presto andrà ad aggiungersi la cinese Hong Kong.

A novembre l’Orchestra sarà protagonista di una nuova trasferta di particolare prestigio, invitata al Festival internazionale Musicus Fest di Hong Kong. Organizzato dalla Musicus Society, il Festival, la cui quinta edizione si svolge tra il 22 e il 26 novembre 2017, vede l’Ocm impegnata in concerto diretta, il 23, dal celeberrimo Vladimir Ashkenazy e, il 26, da un direttore con cui il feeling è particolarmente intenso, come Umberto Benedetti Michelangeli, grande amico dell’orchestra mantovana.

«Nel carnet delle attività internazionali l’Orchestra, onorata per l’invito, aggiunge una tappa al prestigioso Festival di Hong Kong e soprattutto attiva la collaborazione con uno dei più importanti musicisti del nostro tempo: Vladimir Ashkenazy - sottolinea Carlo Fabiano, direttore artistico dell’Orchestra da camera di Mantova -. L’attività dell’Ocm perciò prosegue anche con il preciso intento di portare nei templi mondiali della musica il nome della nostra città e il segnale della sua vivacità culturale. In direzione diversa, e complementare, favorisce l’incoming turistico su Mantova attraverso il suo nuovo progetto del Festival “Trame Sonore”; e soprattutto, ormai da venticinque anni, offre ai mantovani un contatto annuale e costante e con la musica d’arte, nella convinzione - aggiunge Fabiano - che in una città dalla forte vocazione culturale, come è la nostra, non debbano mancare occasioni d’ascolto di alta qualità, per consentire che il linguaggio della grande musica sia frequentato nella pienezza dei suoi significati».

Carlo Fabiano è fondatore e primo violino, oltre che direttore artistico, direttore artistico dell’Orchestra da Camera di Mantova. E, nonostante la partenza sia vicina, resta concentrato su un traguardo importante per lui, la sua Orchestra e la città tutta: la sera di mercoledì 18 ottobre, infatti, al Teatro Sociale di Mantova, verrà inaugurata la venticinquesima edizione della stagione concertistica “Tempo d’Orchestra”, manifestazione nata nel 1993 e ininterrottamente presente nel panorama delle attività culturali e artistiche del territorio.

Un lunghissimo elenco di Orchestre, direttori, solisti, ensemble della scena internazionale sono approdati nei teatri mantovani in venticinque anni grazie a “Tempo d’Orchestra” che non si smentisce, proponendo per il compleanno che segna il quarto di secolo un cartellone in cui spiccano tra gli altri i nomi altisonanti di Michael Barenboim, Peppe Servillo, Jordi Savall, Roberto Piumini, Ian Bostridge, Julius Drake, Alessio Allegrini, il Trio Gaspard, Katia e Marielle Labeque, Cristina Zavalloni, Benedetto Lupo, Marco Rizzi, Alessandro Taverna, Kerem Hasan.

Cinque le orchestre ospiti, che condividono la scena con la compagine di casa, che – da tradizione – porta sui palcoscenici mantovani anteprime delle produzioni che in seguito, come presto accadrà ad Hong Kong, entreranno in circuito in Italia e all’estero.

Se mercoledì s’inaugura, il primo appuntamento per gli appassionati di classica è fissato però già fissato per il 17 ottobre quando Guido Barbieri, musicologo, giornalista e drammaturgo, nota voce di Radio3 Rai, proporrà (nel Foyer del Teatro Sociale, alle 18, ingresso libero) una conversazione di avvicinamento all’ascolto del concerto inaugurale, che la sera successiva porterà al “Massimo” cittadino l’Orchestra Giovanile Italiana, il violinista Michael Barenboim e il direttore Philippe Auguin, impegnati in un sontuoso programma sinfonico nel segno di Wagner, Brukner e Korngold.

Per informazioni, abbonamenti e biglietti ci si può rivolgere a: Orchestra da Camera di Mantova, piazza Sordello 12, telefono 0376 360476, oppure biglietteria@ocmantova.com, oppure www.ocmantova.com, oppure www.vivaticket.it.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista