Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Cori e tanti applausi. Gigi d’Alessio conquista 1100 fan

Grande successo per la tappa del tour venerdì  sera al Gran Teatro Palabam 

MANTOVA. Grande successo per il concerto di Gigi d’Alessio venerdì 10 novembre  al Palabam tra cori da stadio, urla e un fiume di applausi. I fan, 1100 persone di tutte le età, sono accorsi per ascoltare il cantautore napoletano che è stato accolto con grande calore. E Gigi non ha deluso le aspettative con la tappa nella nostra città della sua nuova tournée teatrale “Gigi D’Alessio Live Tour 2017”.

Gigi d'Alessio conquista 1100 fan

Intervista a Gigi d'Alessio: "In questo nuovo tour racconto 25 anni di carriera"

Due ore e 40 canzoni che ripercorrono «25 anni di carriera - dice Gigi che non si nega ad una breve intervista prima del live - In questo concerto che sto portando in giro per tutta Italia e con il quale uscirò anche dai confini nazionali il prossimo anno girando il mondo(Canada, Stati Uniti, Cina, Giappone) ho voluto includere tutta la mia carriera. Dal ’92 ad oggi. È stata dura riuscire ad inserire tutte le canzoni che desideravo ma sono una persona che sul palco parla poco e canta molto. Nei miei dischi parlo d’amore perché l’amore fa muovere il mondo». L’artista è la terza volta che fa tappa nella città gonzaghesca ma «se le altre volte arrivavo giusto in tempo per lo spettacolo questa volta ho potuto visitare e ammirare il centro storico. Mantova è un gioiello». Poi la cena al ristorante Canossa. E il dirigente del Mantova Gianluca Pecchini ieri ha consegnato al cantante la maglia del club biancorosso.

Oltre mille fan per il concerto di Gigi d'Alessio al Palabam


Ad aprire il live “Benvenuto amore”. «Ho scelto questa canzone per dare il mio benvenuto al pubblico» ha spiegato il cantante prima di andare in scena. Poi il via al concerto e D’Alessio si scusa subito con la platea «Se tossisco è perché ho l’influenza, sono imbottito di medicine, ma col vostro calore passerà anche questa». Il concerto è proseguito con canzoni del nuovo cd “24.02. 1967”, cd che festeggia i suoi 50 anni riportando semplicemente la sua data di nascita. Poi spazio per le grandi hit, immancabili per l’artista, che hanno fatto cantare intere generazioni. E i brani più noti sono stati i veri protagonisti dello spettacolo. Da “Non dirgli mai”, al “Il cammino dell’età”, “Non mollare mai”, “Un nuovo bacio”, “Mon amour”. «I grandi successi ci sono proprio tutti» dice il cantautore. E ad affiancare D’Alessio, sul palco una band con la quale il cantante ha ormai raggiunto una grande alchimia. Alfredo Golino alla batteria, Giorgio Savarese e Lorenzo Maffia alle tastiere, Roberto D'Aquino al basso, Maurizio Fiordiliso e Pippo Seno alle chitarre.

Barbara Rodella