Quotidiani locali

Tre proposte natalizie alla Galleria Corraini

Nella sala grande da martedì le piccole sculture in ceramica di Pozzi Poi un viaggio nella storia industriale italiana e le pagine in cornice

È un dicembre ricco di proposte quello alla galleria d'arte contemporanea Corraini, in via Nievo 7/a a Mantova, a partire dal prossimo martedì con vernissage alle 18.30. Nella sala grande sarà allestita la mostra Stanze di Lucio Pozzi con piccole sculture in ceramica, da appoggiare o da appendere, e poi strisce o lastre di terracotta colorate a smalto, una sull’altra, oppure ritagliate, inserite, sparse, attorcigliate. Lo stesso artista, appena tornato dagli Stati Uniti, dove ormai vive per la maggior parte del tempo, a New York, si è precipitato a Mantova per curare personalmente l'allestimento della sua mostra. «Da sempre impegnato a esplorare la terza dimensione, a Lucio Pozzi piace pensare la scultura come un’estensione della pittura – spiega la gallerista Marzia Corraini -. Si tratta di interagire con l’ambiente e i movimenti degli spettatori. Ad accompagnare le piccole ceramiche sono esposte anche altre sperimentazioni: fusioni in alluminio, alcuni bronzi e ottoni e tanto altro». Molti di questi lavori sono stati realizzati con il maestro ceramista Bruno dello studio Pino Castagna, che da anni ospita Pozzi per questi esperimenti.

Si potrà visitare poi, nelle altre sale della galleria, la mostra Esplorare il quotidiano nella quale sono esposti oggetti che, da prodotti industriali, sono diventati vere e proprie icone quotidiane del made in Italy. La rassegna parte dal volume FattoBene. Italian Everyday Archetypes, Corraini Edizioni, una sorta di atlante della cultura materiale italiana, un viaggio nella storia industriale italiana, e propone una selezione di questi “archetipi quotidiani”. «Celebriamo la realtà di 35 aziende che, con i loro prodotti, hanno attraversato indenni due guerre mondiali e che continuano a produrre con la stessa cura di un tempo – conclude la gallerista -. Insieme, ci saranno anche le fotografie che Alex Carnevali ha realizzato per questo progetto, con l’obiettivo di presentare l’estetico quotidiano nella sua curata semplicità. FattoBene è una piattaforma per la ricerca e la valorizzazione di oggetti italiani che esistono da generazioni, un progetto, nato nel 2015 da un’idea della giornalista Anna Lagorio».

Conclude la proposta Fine Arts. Dalla pagina alle pareti. «Quante volte guardando un libro illustrato avremmo voluto incorniciare una pagina, tanto ci piaceva? - concludono i galleristi -. Le tavole diventano fine arts, pronte per essere appese. Sulle pareti della nostra libreria si potranno ammirare, tra i tanti soggetti, le balene di Andrea Antinori e il suo Cristo entrato a Bruxelles, i gatti di Somin Ahn e gli orsi di Noemi Vola».

Paola Cortese

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista