Quotidiani locali

MANTOVA

"Filumena Marturano" va in scena al Sociale

Mercoledì sera con Mariangela D'Abbraccio e Geppy Gleijeses sul palco il famoso testo di Eduardo per la regia di Liliana Cavani

MANTOVA. Mercoledì 17 gennaio  al Teatro Sociale di Mantova va in scena la pièce Filumena Marturano.

Il racconto di un grande amore, intessuto di peripezie e riconoscimenti chiarificatori.

Filumena Marturano è il testo di Eduardo più rappresentato all’estero, ispirato da un fatto di cronaca dal quale il drammaturgo ha costruito una delle più belle commedie dedicata alla sorella Titina.

È la storia di Filumena Marturano e Domenico Soriano. Lei è una donna caparbia, una madre ostinata e decisa a difendere fino in fondo la vita e il destino dei suoi figli. Lui è un frivolo borghese, figlio di un ricco pasticciere, “campatore”, amante e proprietario di cavalli da corsa, un po’ fiaccato dagli anni che passano e dalla malinconia dei ricordi, è stretto in una morsa dalla donna che ora lo tiene in pugno e a cui si ribella con tutte le sue forze. Ma è soprattutto, come si diceva, la storia di un grande amore che alla fine l’avrà vinta sul destino e sulle consuetudini .


«La commedia - come evidenzia una nota che accompagna lo spettacolo - porta al pubblico il tema, scottante in quegli anni, dei diritti dei figli

illegittimi. Il 23 aprile 1947, infatti, l’Assemblea Costituente approvò l’articolo che stabiliva il diritto-dovere dei genitori di mantenere, istruire ed educare anche i figli nati fuori dal matrimonio, mentre otto anni più tardi, nel febbraio del 1955, venne approvata la legge che abolì l’uso dell’espressione “figlio di n.n.”».

Nel ruolo dei protagonisti Mariangela D'Abbraccio, che ha iniziato la sua carriera diretta da Eduardo nella compagnia di Luca De Filippo, e Geppy Gleijeses, «allievo prediletto di Eduardo che per lui nel '75 revocò il veto alle sue opere». A dirigere la commedia una delle più grandi registe di cinema: Liliana Cavani, che, con questo allestimento, debutta appunto nella prosa.

Lo spettacolo prenderà il via alle 21 ed è inserito nella stagione della Fondazione “Umberto Artioli” Mantova Capitale Europea dello Spettacolo.

Gli organizzatori ricordano che i biglietti sono già in vendita e si possono trovare sul sito-www.geticket.it (1 euro di prevendita). Oppure è possibile acquistarli presso tutti gli sportelli UniCredit (1 euro di prevendita) oppure sul sito della biglietteria on line del teatro Sociale di Mantova collegandosi al sito internet www.teatrosocialemantova.it (1 euro di prevendita).

Per chi desidera acquistarli direttamente in teatro o per chi desidera avere ulteriori informazioni ricordiamo che la biglietteria del Sociale è aperta il martedì 10.30-12.30, da mercoledì a sabato dalle 17.30 alle 19.30. Per informazioni tel . 0376 197 4836. I biglietti avranno le seguenti tariffe: platea 28 euro, palchi 23 euro, ridotto convenzioni/ teatrinsieme 20 euro, loggia e loggione 15 euro, studenti e allievi di teatro 15 euro.
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon