Quotidiani locali

morir dal ridere 

One man show con De Buono il 19 gennaio al teatro Bibiena

Nicola De Buono sarà al Bibiena venerdì 19 alle 21 con il suo “Morir dal ridere”. Una giullarata. Un’esibizione da Arlecchino. Uno spettacolo in puro stile debuoniano. Purissimo con le contaminazioni...

Nicola De Buono sarà al Bibiena venerdì 19 alle 21 con il suo “Morir dal ridere”. Una giullarata. Un’esibizione da Arlecchino. Uno spettacolo in puro stile debuoniano. Purissimo con le contaminazioni del mestiere, tra i più antichi del mondo (nelle grotte preistoriche si inscenavano pièce, le prove sono evidenti, per pagare l’ingresso si usavano sassolini o ossicini di pollo), che ha visto l’attore mantovano – nato ad Addis Abeba, italiano anche in assenza di ius soli – lavorare a teatro con Macario, Albertazzi, Dario Fo, al cinema con Celentano e in tv con Raimondo Vianello, solo per dirne alcuni. Un estratto dalla sua carriera sempre attiva (senza la c davanti, perché Nicola, come dice il cognome, è buono), attiva da oltre mezzo secolo. Una somma di gag passate, presenti e future. Con nuove invenzioni.

De Buono non si ferma mai nell’elucubrare, il cervello è sempre in movimento. Non è vero che in Italia i giovani non trovano lavoro: De Buono, nato il giorno di Natale del 1940, non è mai stato disoccupato. Per Mantova è un monumento michelangiolesco. Dice con ironia: “Vittorio Sgarbi mi ha paragonato a Michelangelo perché secondo lui faccio Pietà”. Meraviglioso. Da non mancare. (scud)

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro