Quotidiani locali

mantova

Al Sociale i "Viaggi di Ulisse" musicati da Piovani

Il premio Oscar per la colonna sonora de "La vita è bella" si esibirà mercoledì 7 febbraio al "Massimo" cittadino

MANTOVA. Un Premio Oscar al Teatro Sociale: mercoledì 7 febbraio alle 21 va in scena Viaggi di Ulisse di Nicola Piovani, il musicista premiato a Hollywood per la colonna sonora del film di Roberto Benigni La vita è bella. «È raro poter incontrare un Premio Oscar a teatro – ammette Raffaele Latagliata, il direttore artistico di Mantovateatro -, Nicola Piovani ha deciso di fare questa tournée in Italia e non ci sono più molte date. È uno spettacolo importante proposto dalla Fondazione Artioli». Una di quelle serate che non si dimenticano.

Ulisse ha sempre affascinato per la sua voglia di conoscere, l’astuzia e il coraggio. Il suo viaggio di ritorno da Troia a Itaca è un susseguirsi di avventure attraverso il Mediterraneo, dall’Italia all’Africa. E, dopo Omero, gli hanno dedicato dei versi Dante Alighieri, Torquato Tasso, e più vicini a noi James Joyce, Konstantinos Kavafis e Umberto Saba.

Nicola Piovani ha creato musiche bellissime che evocano i viaggi di Ulisse, dal canto delle sirene, al gigante Polifemo, dalla Maga Circe al radioso mattino della partenza. Ma ci farà anche conoscere le più belle poesie, nate dalla suggestione per il destino dell’uomo, come ansia di superare ogni limite. Ci saranno anche registrazioni di grandi interpreti.

Suonerà il pianoforte insieme all’Orchestra Aracoeli, con sax, violoncello, contrabbasso, percussioni e tastiera elettronica. Sullo sfondo i meravigliosi disegni che Milo Manara ha realizzato per Piovani.

Un parte dei Viaggi di Ulisse, Nicola Piovani lo ha presentato nel bellissimo spettacolo che ha tenuto in gennaio al Comunale di Gonzaga, pienissimo e che ha tributato vere ovazioni al maestro. In quel caso, il Premio Oscar ripercorreva la sua eccezionale carriera, stavolta è lo spettacolo completo da lui ideato e diretto. Un’occasione in più per tornare a vederlo e ascoltarlo.

Nicola Piovani infatti, oltre che un grande compositore (per Fellini, Monicelli, Fabrizio De Andrè) è anche un artista, parla al pubblico. A Gonzaga ha concluso ricordando che la musica, fino al 1930, era sempre esistita soltanto “dal vivo”, scherzando su “come potrebbe avvenire il contrario?”. «Fra duemila anni, l’eterno modo di fare teatro e musica, quella magia del nostro incontro stasera, si ripeterà come avviene da sempre. Le tecnologie di oggi saranno preistoria, ma ci sarà sempre qualcuno che suona e parla e chi si raduna per ascoltarlo».

Biglietti: www.geticket.it (un euro prevendita), in tutte le filiali Unicredit, sul sito della biglietteria on line del teatro Sociale di Mantova www.teatrosocialemantova.it (un euro prevendita), o direttamente alla biglietteria del Sociale, aperta domani dalle 10.30 alle 12.30 e mercoledì dalle 17.30. Info: 0376 197 4836. Tariffe: platea 28 euro, palchi 23, ridotto convenzioni 20, loggia e loggione 15, studenti e allievi di teatro 15.

Maria Antonietta Filippini
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori