Quotidiani locali

castiglione

Bondoni-Pastorio, la musica ritorna a palazzo

Suoneranno Alessandro Carbonare (clarinettista) e Aki Kuroda (pianista). Il programma della serata prevede musiche di Weber (concertino op. 26), Debussy (Première rapsodie), Bartok (danze popolari rumene), Verdi e Leonesi (variazioni sui temi de Il Rigoletto), Gershwin e Kavacs (Scholem aleichem)

CASTIGLIONE. Il 18 marzo prosegue la nuova stagione musicale della Fondazione Palazzo-Bondoni Pastorio di Castiglione delle Stiviere. L'inizio di questo secondo concerto è fissato per le 18 quando nel salone aure del palazzo che ospitò J.H. Dunant nei giorni della storica battaglia di Solferino del 1859, suoneranno Alessandro Carbonare (clarinettista) e Aki Kuroda (pianista). Il programma della serata prevede musiche di Weber (concertino op. 26), Debussy (Première rapsodie), Bartok (danze popolari rumene), Verdi e Leonesi (variazioni sui temi de Il Rigoletto), Gershwin e Kavacs (Scholem aleichem). I prezzi dei biglietti sono 25 euro le prime file, 15 euro le file intermedie e 10 euro gli studenti e soci Amici dell'Orchestra da Camera di Mantova.

Per prenotare i biglietti si può chiamare il numero 0376360476 oppure il numero 3474628124. I biglietti sono in vendita anche nel circuito www.vivaticket.it. Biglietteria a Palazzo Bondoni Pastorio dalle 17. A seguire, al termine del concerto, è previsto un brindisi con i musicisti. La Fondazione Palazzo Bondoni-Pastorio, diretta da Giulio Busi e Silvana Greco, si trova in via Marconi 1 a Castiglione delle Stiviere.

La Stagione musicale è organizzata dall’omonima Fondazione in collaborazione con l’Orchestra da Camera di Mantova.

Primo clarinetto dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di S. Cecilia dal 2003, Alessandro Carbonare ha vissuto a Parigi, dove per 15 anni ha occupato il posto di primo clarinetto solista all’Orchestre National de France. Sempre nel ruolo di primo clarinetto, ha avuto importanti collaborazioni anche con i Berliner Philarmoniker, la Chicago Symphony e la Filarmonica di New York. Si é imposto nei piu' importanti concorsi internazionali. Appassionato cultore della musica da camera è da sempre membro del Quintetto Bibiena e collabora regolarmente con eminenti artisti. Su personale invito di Claudio Abbado, Alessandro Carbonare ha accettato il ruolo di primo clarinetto nell’Orchestra del Festival di Lucerna e nell’Orchestra Mozart con la quale, sempre sotto la direzione del maestro Abbado, ha registrato per Deutsche Grammophon il concerto K622 al clarinetto di bassetto, lavoro che ha vinto il 49° Record Academy Awards 2013. E' professore di clarinetto all'Accademia Chigiana di Siena.

Aki Kuroda si è laureata alla Tokyo National University of Fine Ats and Music e in seguito si è perfezionata con Bruno Mezzena. Nel 1982 ha iniziato la sua carriera di pianista. Tra i suoi riconoscimenti più importanti figurano il primo premio al Concorso di musica francese nel 1993 in Giappone, il premio speciale per l'interpretazione al Concorso Xavier Montsalvatge nel 1995 in Spagna, il1° premio al Concorso di musica contemporanea nel 1997 in Giappone. Si è dedicata in particolare alle opere di compositori del Novecento. Si è esibita anche con importanti orchestre quali la Tokyo Symphony Orchestra e la Kanagawa Philharmonic Orchestra.
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik