Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il ritorno live è vicino. Ecco i nuovi The Izers

Sabato 28 aprile la band si esibirà al Tom con una formazione rinnovata. «Tra pochi giorni uscirà un singolo e stiamo pensando a un ep»

MANTOVA. «Siamo pronti a tornare, anche se in realtà non ci siamo mai fermati». Sabato 28 i The Izers si esibiranno all’Arci Tom di piazza Benetollo.

Dopo circa un anno e mezzo di stop la band mantovana è pronta a ripartire con diverse novità. «Per motivi di lavoro - spiegano Matteo Menabue e Corrado Varelli - gli altri due ragazzi del gruppo hanno lasciato, ora vivono all’estero. Per noi non è stato facile trovare i sostituti ma dopo una ricerca durata mesi ne siamo venuti a capo». Ora fanno ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MANTOVA. «Siamo pronti a tornare, anche se in realtà non ci siamo mai fermati». Sabato 28 i The Izers si esibiranno all’Arci Tom di piazza Benetollo.

Dopo circa un anno e mezzo di stop la band mantovana è pronta a ripartire con diverse novità. «Per motivi di lavoro - spiegano Matteo Menabue e Corrado Varelli - gli altri due ragazzi del gruppo hanno lasciato, ora vivono all’estero. Per noi non è stato facile trovare i sostituti ma dopo una ricerca durata mesi ne siamo venuti a capo». Ora fanno parte dei The Izers Andrea Bombonati (chitarra, synth) e Alessandro Polcini (batteria). «Non vediamo l’ora di tornare a suonare - dicono ancora Menabue e Varelli - Siamo carichi e abbiamo parecchio materiale nuovo che vogliamo suonare live». Nel giro di una decina di giorni su Spotify e gli altri servizi di streaming musicale verrà pubblicato il singolo “Natural selection” e nel medio periodo potrebbe anche arrivare un ep. «A questo punto del nostro percorso - puntualizzano i The Izers - è impensabile registrare un album vero e proprio, mentre l’ep è fattibile. A dir la verità potremmo anche decidere di rilasciare alcuni singoli senza racchiuderli in un progetto unico. Vedremo». Di sicuro c’è che sabato prossimo il comeback del Tom segnerà un passo importante nella storia del gruppo, chiamato a confermare quanto di buono fatto negli ultimi anni.



Nati nel 2012, i The Izers si distinguono da subito per le influenze garage rock, post punk revival e rock alternativo. A settembre 2012 iniziano a scrivere materiale originale, ed è in questo periodo che la band registra il primo ep, “Points of view”. Pubblicato a dicembre 2013, il disco ottiene una risposta positiva da diversi blog, in Italia e all’estero.

Dopo l’uscita del primo ep, i The Izers hanno suonato in giro per il nord Italia mentre nel frattempo continuavano a comporre nuove canzoni. A maggio 2015, il gruppo si reca ancora in studio, questa volta all’Indiebox MusicHall di Brescia. Sotto la guida di Giovanni Bottoglia (L’invasione degli omini verdi), la band registra il secondo ep, “You’ll probably never listen to this” pubblicato il 29 ottobre 2015. Il giorno seguente la band vince la quinta edizione di “Sputnik rock”, contest dedicato alle band emergenti italiane.

In seguito i quattro ragazzi mantovani iniziano a lavorare alle nuovi canzoni, fino a quando due dei componenti, John Chishlom e Simone Campagnola, sono costretti ad abbandonare il progetto per impegni di lavoro che li portano fuori dall’Italia.

L’ultimo concerto con la formazione originale è datato dicembre 2016.

Sabato prossimo all’Arci Tom i nuovi The Izers si esibiranno dal vivo a partire dalle 22. «Suoneremo sia pezzi vecchi sia pezzi nuovi - concludono Menabue e Varelli - Speriamo di esibirci tante volte tra la primavera e l’estate. Abbiamo già qualche data e stiamo lavorando per fissarne altre».