I mafiosi al telefono: "Viadana è in mano nostra" Non autorizzato il sit-in di protesta

I mafiosi al telefono: "Viadana è nostra". Questa frase è al centro di una intercettazione del servizio di analisi criminale Girer, Gruppo interforze per la ricostruzione dell'Emilia Romagna. L'intercettazione è del 2006 e la Direzione Distrettuale Antimafia (Dda)identifica l'attuale assessore del comune di Viadana, Carmine Tipaldi, come una delle persone citate dai mafiosi.Il sindaco Penazzi esprime solidarietà al suo assessore. Intanto è saltata la manifestazione di protesta davanti al Comune organizzata nel pomeriggio dai Cinque Stelle: non è stata autorizzata. Il Pd è in imbarazzo