Ok al bilancio Il consigliere chiama Sodano «Come voto?»

Prosegue il progetto “Waterfront dal Garda al Po”, cofinanziato con fondi europei di sviluppo regionale, che vede capofila il Parco del Mincio. Si tratta di un investimento sull'asta del fiume con...

Prosegue il progetto “Waterfront dal Garda al Po”, cofinanziato con fondi europei di sviluppo regionale, che vede capofila il Parco del Mincio. Si tratta di un investimento sull'asta del fiume con 21 interventi. L'operazione, avviata nel 2012, è in scadenza a fine estate ed è realizzata all'85%. I dati sono stati illustrati ieri all'assemblea dell'ente che ha discusso il rendiconto 2013 e passato in rassegna l'attività dello scorso anno. Un bilancio che ha registrato un consistente aumento delle entrate (oltre 892mila euro) rispetto al 2012, dovuto a maggiori contributi per progetti candidati e interventi in corso. Nel rispetto della necessità di contenimento della spesa, si è avuta una riduzione delle spese correnti di oltre 61mila euro, tra manutenzioni ordinarie e incarichi professionali, ma anche al centro Cicogna, dove è in attuazione il piano di rilasci programmati, aperti al pubblico e previsti nelle prossime tre domeniche alle Bertone. Tra i trasferimenti di capitale, evidenziati tre progetti. Uno riguarda la deframmentazione della rete ecologica regionale con la quale si effettuerà il sottopasso ciclopedonale al ponte di San Giorgio (540mila euro). Seguono l'acquisto di attrezzature e mezzi per il taglio della canna palustre e per il contestuale confezionamento della massa vegetale in rotoballe (225mila); la realizzazione di una darsena al fondo Ostie di Curtatone (182mila). Il bilancio è passato all'unanimità. Il consigliere Stefano Spallanzani che rappresenta il Comune prima di alzare la mano ha telefonato al sindaco: «Devo votare oppure no? Se mi informassero di più sarebbe meglio». (g.s.)

La guida allo shopping del Gruppo Gedi