In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Segni new generations: a Mantova una notte di musica nell’ex convento

Presentato tutto il programma del festival: tra gli eventi c’è anche lo “Sleep concert” al SantaLucia24 di via Frattini

GILBERTO SCUDERI
1 minuto di lettura

Spettacoli, conferenze, incontri, laboratori, una biciclettata e una notte bianca in sacco a pelo o ben coperti. Tutto dentro e fuori, nei palazzi e all’aria aperta, per dare vita all’edizione numero 17 di Segni New Generations Festival, la rassegna internazionale d’arte e teatro che animerà Mantova per 9 giorni, da sabato 29 ottobre fino al 6 novembre con un centinaio di appuntamenti, con eventi speciali e green per scuole e famiglie divisi per fasce d’età, dai 18 mesi ai 18 anni e oltre.

Il programma è stato presentato ieri nella sala consiliare di via Roma dalla direttrice artistica dell’associazione Segni d’infanzia Cristina Cazzola e dalla responsabile organizzativa Monica Colella, insieme con la presidente del Comitato provinciale Unicef di Mantova Cristina Reggiani e il sindaco Mattia Palazzi che ha annunciato una nuova location di Segni, per l’anno prossimo: il Parco Te tirato a nuovo.

Sabato 29 si parte con i preliminari: l’Atelier della formica (animale simbolo di questa edizione di Segni) alle 11 alla loggia del Grano, e alla stessa ora la Mappatura ecologica alle Pescherie di Giulio Romano. Come ha sottolineato Cazzola, la parola chiave di questa edizione è “equilibrio”, sostenibilità sia economica che rispetto all’ambiente, oltre che sostenibilità sociale.

Ecologica è l’inaugurazione alle 15 con la “Pedalata della formica e degli animali fantastici”, una lunga coda di bici decorate con animali fatti con materiali di riciclo: si parte dallo spazio delle biciclette colorate, in via Gradaro 15, e si arriva all’esedra di Palazzo Te, con merenda offerta da Antoniazzi: tutto gratis, sponsor Gruppo Tea.

Il sacco a pelo cui accennavamo è relativo allo Sleep Concert a cura degli artisti “L’impero della luce”, una performance musicale, dalle 23 di sabato 5 novembre fino alle 6 del mattino di domenica, al SantaLucia24, lo spazio dell’ex chiesa del Convento di Santa Lucia, a Mantova in via Frattini 24, splendido luogo di rigenerazione urbana.

Novità di questa edizione sarà la struttura a padiglioni, che permette un nuovo modo di partecipare, fruire e vivere gli spazi – dal vivo e in digitale – in relazione con i paesi ospiti: Olanda, Francia, Norvegia, Canada, Belgio e Italia, per scambiare competenze e progetti tra artisti, professionisti e giovani spettatori e spettatrici.

I luoghi dove si svolgerà il Festival sono i palazzi Te e Ducale, i teatri Bibiena e Ariston, la loggia del Grano, il Mantova Village (A22 uscita Mantova Sud) e altri. La sala delle Capriate, in piazza Leon Battista Alberti, sarà cuore dell’evento con sale spettacolo, accoglienza e biglietteria, la Biblioteca Baratta con la sponsorizzazione di Bper Banca.

I commenti dei lettori