In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

La Befana chiude le feste: ultimi presepi viventi nel Mantovano e si accendono i burièi

Da San Biagio a Castiglione, e da Sabbioneta alle Grazie: ecco la mappa delle rappresentazioni e dei falò

Aggiornato alle 3 minuti di lettura

L’Epifania, si sa, tutte le feste si porta via. Ma ancora per un giorno, il 6 gennaio, sarà festa piena, animata dall’ultima rappresentazione dei presepi viventi (qualcuno, a dire il vero, si allungherà fino al 15) e dalla tradizione dei falò, detti anche burièi oppure lumere.

Ma andiamo con ordine: giunta ormai alla ventinovesima edizione, la più antica delle rappresentazioni della Natività del Mantovano, quella di San Biagio, si svilupperà in altri tre appuntamenti: il 6, l’8 (con la presenza del vescovo Marco Busca) e il 15 gennaio per la chiusura.

A San Biagio, la manifestazione è giunta ormai alla ventinovesima edizione ed è quindi la più antica delle rappresentazioni del Mantovano. L’allestimento è iniziato fin da settembre grazie all’opera di circa 300 volontari della frazione bagnolese di circa 2mila anime che si sono dati il turno per costruire la “Betlemme” costituita da capanne modificate ogni anno per dare spazio alle attività dell’epoca di Cristo.

Dopo le due rappresentazioni del 25 e 26 dicembre, nelle quali vi è stata anche la presenza, come sacra famiglia, di una coppia ghanese con il proprio figlio, l’1 gennaio è iniziata la serie del 2023.

L'impianto resta fedele alla tradizione con una prima parte nella quale i visitatori circolano fra le capanne, una seconda, la “Notte di luce” quando viene rappresentata la Natività, e una terza, quando il pubblico rientra nel paese ravvivato dalla presenza della Sacra Famiglia nella stalla e vive Betlemme in un clima di magiche luci che illuminano capanne e figuranti.

Copyright 2022 Nicola Saccani, all rights reserved 

Il 6 gennaio si terrà l’ultimo dei tre appuntamenti con il presepe vivente di Grazie: la Natività sarà rappresentata alle 15.30 con l’arrivo dei Re Magi e la benedizione dei bambini.

Anche a Castiglione delle Stiviere il clima natalizio ha dominato questa apertura del 2023 della dodicesima edizione del presepe vivente con i figuranti volontari e le capanne disposte all’interno del Castello in un’ambientazione scenografica d’eccezione.

Le rappresentazioni proseguono il 6 gennaio quando si inizierà alle 15 in duomo con la benedizione delle arance per tutti i bambini, proseguendo con la processione dei Re magi verso il presepe. Come sempre, funzionerà un servizio di pulmino gratuito dal parcheggio di piazzale Repubblica al castello e ritorno.

I Re Magi arriveranno anche a Sabbioneta, dove alle 16 riaprirà i battenti il presepe vivente allestito nella Chiesa del Carmine.

L'asd Polisportiva di Motteggiana, invece, con il patrocinio dell’amministrazione comunale, organizza alla sala polivalente del parco comunale “Andreani-Panicali” la “Befana dei bambini e delle bambine”. Il programma prevede alle 17 uno spettacolo di burattini “Tim tum tam” a cura del centro teatrale Corniani. Alle 19 risotto per tutti ad offerta libera. Accensione, al termine di un piccolo falò con un simbolico fantoccio per salutare l'anno nuovo.

Appuntamento con la sacra rappresentazione anche a Brede, frazione di San Benedetto Po, alle 17 in strada Mazzaloe, accanto alla chiesa. Nel campo saranno allestiti la capanna e il campo di pastori. Saranno presenti tutti i personaggi del presepe. Un narratore racconterà la storia.

A San Giovanni del Dosso la festa sarà alla sala civica dalle 14 alle 18, in attesa del tradizionale rogo. A Schivenoglia la festa inizia alle 15.30 in sala civica, con calze per tutti i bambini. A Magnacavallo ci sarà invece una serata dedicata alla musica disco anni 80 e 90, con dj Gibo, al centro polivalente Pertini dalle 20, con cena.

DA NORD A SUD: BURIÈI E LUMERE

Tornano dopo due anni di stop, causa pandemia, le tradizionali manifestazioni per il giorno dell’Epifania. Ecco qualche appuntamento per il 6 gennaio. Tra i più famosi e tradizionali roghi c’è quello della torre medievale in piazza Castello a Revere: appuntamento alle 18, con seguito di spettacolo pirotecnico.

Castiglione delle Stiviere. Alle 15 in Duomo ci sarà la Benedizione dei bambini con la consegna dell’arancia benedetta, alle 19.30 il tradizionale burièl nel quartiere di Santa Maria.

Guidizzolo. Alle 18.30 in via Monaci Olivetani si terrà il tradizionale rogo; alle 19, nella frazione di Birbesi, sul piazzale della chiesa sarà “Gran Burièl”, con contorno di panini, frittelle e vin brulé.

Goito. Il comitato Amici di Marsiletti, col patrocinio del Comune, festeggerà l’Epifania con il tradizionale falò. L’appuntamento con il burièl è alle 18 nel parco giochi, per l’occasione avverrà pure l’estrazione dei premi abbinati alla pesca di beneficenza. Il ricavato andrà in parte donato alla Croce Rossa.

Gazoldo degli Ippoliti. Alla Rocca Palatina alle 16 favole, fiabe, stranezze letterarie: i racconti di Maria Vittoria Grassi nati a partire dagli anni Settanta per il pubblico radiofonico di Radio Base si rivolgono oggi a una platea di lettori molto ampia, dai 3 ai 90 anni e oltre. Maria Vittoria reciterà anche la sua favola dei Re Magi… e per finire, buffet con calza della befana.

all rights reserved 

Rodigo. Alle 18 in piazza Basile di Rivalta sul Mincio si terrà “Al Burièl”, l’accensione del falò della Befana. La manifestazione è organizzata dalla Pro Loco Rivalta sul Mincio, in collaborazione con il Comune di Rodigo, e prevede la distribuzione di bevande calde, panini e dolci. Ci sarà inoltre la possibilità di ammirare il suggestivo presepe sul Mincio, nella vicina e omonima corte.

Mantova. Dalle 17 alle 20 l’Auser Formigosa organizza la “Festa del Burièl 2023” in piazza Diaz. Accompagnamento con cotechino, polenta, gras pistà, vin brulé e dolci

Poggio Rusco. Alle 16 nel piazzale Savoia in via Borgo avrà luogo in “Falò ad la Vecia” a cura dei volontari della Pro Loco. Ci sarà la possibilità di fare merenda scaldandosi con cioccolata calda e vin brulé. Inoltre, alla stessa ora sempre in via Borgo, tornano i “Trattori in festa” addobbati per illuminare il nuovo anno a cura dell’Associazione Avis sezione di Poggio Rusco. Una festa per grandi e piccini, aspettando che la Befana addolcisca tutti con dolci e caramelle.

Tra Volta Mantovana e Monzambano torna la tradizionale “Lumera”. Si parte dalla suggestiva frazione dei Bezzetti, oggi alle 17.30, dove sarà acceso il burièl, e si farà festa con canti e vin brulé.

“Rogo dla vecia”, infine, a Commessaggio al Torrazzo Gonzaghesco a partire dalle 17: vin brulé, ceci, calde tisane, cotechino, lotteria e falò in riva al canale.

I commenti dei lettori