Cambiamenti climatici

Entro vent'anni anche il sud dell'Europa avrà il suo deserto

Siccità e pandemia i temi al centro della Conferenza internazionale sulle terre aride, i deserti e la desertificazione (DDD). "Il degrado della terra ha un chiaro impatto su tutti gli ecosistemi naturali"
2 minuti di lettura
GERUSALEMME – Ogni ora della giornata, 1300 ettari di terra coltivabile diventano inutilizzabili a causa della desertificazione e della siccità, per un danno economico che ammonta a 42 miliardi di dollari l’anno. È uno dei dati sconvolgenti su si è discusso durante la Conferenza internazionale sulle terre aride, i deserti e la desertificazione (DDD) che si è tenuta a novembre e promossa dall’Istituto Jacob Blaustein per la Ricerca del Deserto dell’Università di Ben Gurion, in coordinamento con la Convenzione contro la desertificazione dell’Onu (UNCCD).

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori