Aziende, dove c'è donna c'è ambiente

Aziende, dove c'è donna c'è ambiente
Compagnie elettriche, produttori di petrolio e imprese in generale che abbiano il 30% o più di ruoli apicali ricoperti da donne tendono a stabilire strategie chiare di governance ambientale e mostrano più trasparenza nel rilascio dei relativi dati, compresi quelli sulle emissioni di gas serra
1 minuti di lettura
Più donne ai vertici delle aziende, più attenzione per l'ambiente. Secondo lo studio appena pubblicato da Bloomberg New Energy Finance e Sasakawa Peace Foundation, la maggiore diversità di genere nei board e nei consigli di amministrazione garantisce prestazioni migliori nello sviluppo di politiche e metodi per affrontare i rischi del cambiamento climatico. Compagnie elettriche, produttori di petrolio e imprese in generale che abbiano il 30% o più di ruoli apicali ricoperti da donne tendono a stabilire strategie chiare di governance ambientale e mostrano più trasparenza nel rilascio dei relativi dati, compresi quelli sulle emissioni di gas serra.

Il rapporto, infatti, ha analizzato il comportamento di 11.700 multinazionali e ha rilevato che la crescita delle emissioni nelle aziende con un terzo di direttori al femminile è stata dello 0,6% rispetto al 3,5% di quelle con cda solo maschili. Esempi? Grandi produttori di energia come Royal Dutch Shell Plc e Bp Plc hanno fissato obiettivi di decarbonizzazione più ambiziosi e rigorosi in confronto alla maggior parte dei concorrenti e non è un caso che nei loro consigli di amministrazione sia presente una quota considerevole di donne.

Del resto, studi e organizzazioni (come quella della campagna "30% Club") da tempo suggeriscono che l'equilibrio e la differenziazione di genere nei gruppi dirigenziali di società e aziende aiutano a migliorare le prestazioni in base a vari indicatori, non solo per quanto riguarda il clima e la sostenibilità. Avere più donne ai vertici porta in numerosi casi a raggiungere la leadership nel proprio settore, secondo gli esperti di Goldman Sachs Group; mentre una divulgazione più precisa dei dati agevolerebbe aziende e investitori a valutare i legami tra diversità di genere e risultati.
 
2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito