IL LIBRO

"Cantiere Terra", tutto ciò che serve per salvare il Pianeta

Il saggio del giornalista Thomas M. Kostigen è un viaggio tra teorie e progetti (più o meno fantascientifici) che l'ingegneria climatica sta studiando per trovare soluzioni alla crisi
1 minuti di lettura

Thomas M. Kostigen è un giornalista e scrittore americano. Nel 2007 ha pubblicato Green Book, l’anno dopo You Are Here, nel 2014 Extreme Weather, pietre miliari della pubblicistica ambientale il cui obiettivo era ricostruire su basi rigorose i danni che l’uomo stava infliggendo all’equilibrio del Pianeta, indicare i rischi e le azioni necessarie a ridurli. Con Cantiere Terra Kostigen ha fatto un passo concettuale ulteriore, la sua tesi è che nel 2016 abbiamo superato il punto di non ritorno e che gli sforzi che stiamo cominciando a fare per ridurre le emissioni, salvaguardare la biodiversità e rallentare l’innalzamento della temperatura non basteranno a salvarci. Non dobbiamo abbandonare quella strada e anzi percorrerla con maggiore determinazione, ma poiché non sarà sufficiente non infliggere nuove ferite all’ecosistema dobbiamo metterci subito al lavoro anche per curare almeno in parte quelle che abbiamo già inferto. Utilizzando tutti gli strumenti che l’ingegneria climatica ci mette e ancora di più ci metterà a disposizione. Se capiamo che l’ingegneria climatica sarà determinante per salvarci, è il messaggio di Kostigen, ci si investirà di più e le soluzioni arriveranno.

Cantiere Terra è un viaggio attento e critico tra tutto quello che bolle in pentola. Scienziati visionari lavorano a progetti per raffreddare il Pianeta con fantascientifici ombrelli che riducano l’insolazione o che ipotizzano di modificare l’inclinazione dell’asse terrestre. Altri, meno fantascientifici, studiano e sperimentano sistemi per rallentare lo scioglimento dei ghiacciai e delle calotte polari, altri ancora stanno sperimentando l’utilizzo di materiali riflettenti per ridurre la temperatura nelle città. Ci sono soluzioni innovative per salvaguardare le risorse idriche, per aumentare le produzioni alimentari riducendo il consumo di suolo. Ci sono progetti avanzati per la cattura di diossido di carbonio dall’atmosfera.

Quello che emerge è che l’ingegno e la creatività umana sono armi straordinarie che possono essere impiegate per salvare la nostra specie. Ma emerge anche che siamo all’anno zero, che l’equilibrio del sistema è il risultato dell’interazione complessa di un numero enorme di fattori e non sappiamo ancora cosa accade a tutti gli altri se ne modifichiamo uno, anche se lo facciamo nella direzione giusta. Bisogna studiare e sperimentare, quindi investire risorse ed energie per venirne a capo. Non per trovare la pallottola d’argento, la soluzione unica di tutti i problemi, ma per avere a disposizione una serie di tecnologie affidabili per costruire i mix di volta in volta opportuni.
 

Cantiere Terra
di Thomas M. Kostigen
(Sustain, euro 20)
 

Il libro