L'intervista

Michael Mann: "Chi nasconde la verità"

Michael Mann, climatologo e divulgatore americano, insegna alla Penn State University (Slaven Vlasic/Getty Images for HBO) 
Il climatologo autore di un nuovo libro che spiega come il mondo dei combustibili fossili continui a ingaggiare una guerra di comunicazione per rallentare la decarbonizzazione dell’economia. “Non sono negazionisti, deviano l’attenzione su altri problemi. Siamo passati all’inattivismo”
3 minuti di lettura

L'evidenza scientifica del cambiamento climatico causato dall'uomo è inconfutabile. Per decenni l'industria del petrolio, gas e carbone ha sostenuto una guerra silenziosa combattuta a colpi di Pr, social media, pseudo-esperti e opinionisti, negando l'evidenza scientifica o instillando il dubbio nelle menti delle persone. "Oggi però si gioca una nuova guerra per il clima, ancora più subdola e divisiva".

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori