In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
Startup

Ager Oliva in un anno ha salvato 2500 ulivi toscani dall'abbandono

Ager Oliva in un anno ha salvato 2500 ulivi toscani dall'abbandono
Entro fine anno l'azienda pistoise punta ad arrivare a 5000 piante recuperate, 20 ettari di terreno. Tra i progetti avviati anche quello attorno alla casa natale di Leonardo da Vinci
1 minuti di lettura

Recuperare il patrimonio agricolo, sempre più a rischio di scomparsa, rappresentato dagli uliveti toscani. È questo l'obiettivo che Ager Oliva, la startup pistoiese che permette di adottare gli ulivi in Toscana, continua a perseguire: i terreni vengono salvati dall'abbandono, facendo tornare gli ulivi produttivi e aumentando così la produzione di olio extravergine toscano.

L'azienda, nata lo scorso marzo 2021, in soli 4 mesi ha recuperato 600 ulivi e oggi ha raggiunto quota 2500 piante, con la previsione di arrivare a 5000 entro la fine dell'anno. Grazie a questi numeri è stato possibile salvare dall'abbandono ben 11 ettari di terreno, che presto potrebbero diventare 20. Tra i terreni recuperati spiccano i tre ettari di uliveto che circondano la casa natale di Leonardo da Vinci, affidati ad Ager Oliva dall'Istituto Diocesano di Pistoia. Un campo che sta tornando a nuova vita grazie a tutte le adozioni, così l'olio di Leonardo sarà presto sulle tavole dei sostenitori. Un progetto che unisce tradizione agricola e cultura del territorio. 

"Siamo molto felici di questi risultati e del supporto che giunge dai nostri sostenitori: una vera e propria community, composta sia da italiani che da stranieri, che ha dimostrato di sapersi emozionare davanti ad un ulivo che viene sottoposto alle nostre cure", dice Tommaso Dami, l'amministratore dell'azienda che ha fondato con la sua compagna Ana Soto. "Ogni adozione ci avvicina al nostro obiettivo: salvare i quattro milioni di ulivi che sono stati abbandonati in Toscana. Inoltre la maggioranza di coloro che hanno adottato una pianta nel 2021 ha deciso di prorogare il suo impegno anche nel 2022, sia i privati, che le aziende, che dimostrano così una forte sensibilità nei confronti del patrimonio agricolo del nostro Paese. Tutto ciò è fondamentale affinché la nostra cultura e l'ambiente possano essere tutelati". E aggiunge: "L'11 giugno saremo felici di accogliere i nostri sostenitori al "pic-nic sotto l'ulivo" che si svolgerà nel nostro terreno di Vinci, sopra la casa natale di Leonardo".

In breve tempo sono state numerose le associazioni, come Legambiente Pistoia, Slow Food Toscana e CNA Toscana Centro, e le aziende, tra cui Sorgenia, CPL Concordia, Calzedonia Austria e Gse, che hanno deciso di dare il loro sostegno a questo ambizioso progetto. Ager Oliva inoltre è stata selezionata dall'acceleratore di startup "Le Village di Parma" di Credit Agricole, che la sta introducendo alle loro principali aziende partners. Tra le altre novità il sito dedicato alle aziende e automatizzato per l'invio del certificato di adozione a chi riceve l'ulivo in regalo, Sonia e Valeria di Make You Greener sono le nuove sostenitrici in Italia e una nuova Brand Ambassador tedesca supporterà l'azienda in Germania.