In streaming

"Un oceano da salvare", l'incontro in diretta il 17 giugno

Genova è il teatro dell'incontro in diretta dal Blue District del Porto Antico a partire dalle ore 18 su Green&Blue e le testate online del Gruppo Gedi. Tra gli ospiti il sindaco di Genova Marco Bucci, l'esploratore Alex Bellini, il fotografo Alessandro Rota, la campionessa di sci Federica Brignone. Conduce il direttore del Secolo XIX Luca Ubaldeschi
2 minuti di lettura

La stanno ancora cercando, quella petroliera fantasma che ha lavato le cisterne al largo delle coste della Corsica. In mare adesso ci sono due enormi chiazze scure di greggio che si sono ormai estese per 20 miglia e rischiano di rovinare l’ecosistema dell’isola. Non serve andare dall’altra parte del mondo per avvertire la necessità di dover fare in fretta qualcosa se vogliamo salvare i nostri mari e i nostri oceani. Ed è un’esigenza ormai entrata anche nella testa delle aziende, non più soltanto dei gruppi ambientalisti.

 

Per evitare che si ripetano casi come quello recentissimo della petroliera al largo della Corsica, o quello più pesante che ha visto l’affondamento di una portacontainer al largo delle coste dello Sri Lanka e lo sversamento in mare di tonnellate di prodotti nocivi, è la stessa industria del trasporto marittimo che sta provando a darsi delle regole. Il percorso è accidentato: l’Occidente spinge per regole più strette e un taglio netto delle emissioni, ma diversi Paesi asiatici – e non solo – preferirebbero maglie più larghe. Sta di fatto che qualcosa – forse ancora troppo poco - si sta muovendo. E gli armatori e gli azionisti sulla tolda di comando delle mega navi che trasportano passeggeri e merci nel mondo, provano ad attrezzarsi. A volte con l’aiuto dei governi, più spesso con le proprie forze. L’Italia non fa eccezione e sta cercando di svecchiare la flotta dei traghetti che attraversa Tirreno e Adriatico ormai da troppi decenni.


La sfida è mettere insieme i protagonisti di questa annunciata eco rivoluzione così da evitare che rimanga ferma nel mezzo della difficile attraversata. E al tempo stesso aumentare la sensibilità individuale, perché poi sono anche i comportamenti singoli a pesare sullo stato di salute dei mari. Lungo questi fili conduttori si dipanerà l’evento “Un Oceano da salvare” di Green&Blue, l’hub del gruppo Gedi dedicato alla sostenibilità. Genova è il teatro di questo appuntamento in diretta dal Blue District del Porto Antico a partire dalle ore 18.00 e che potrete seguire collegandovi a Green&Blue.

Alex Bellini: "Ho navigato un mare di plastica. Ecco perché serve l'aiuto di tutti"



Il direttore del Secolo XIX Luca Ubaldeschi condurrà il dibattito sulle strategie da mettere in campo per salvare gli Oceani, cercando anche di approfondire le motivazioni che dovrebbero spingerci naturalmente verso quello scopo. E infatti il sindaco di Genova Marco Bucci, appassionato velista e in prima fila per l’organizzazione della tappa della regata The Ocean Race, farà gli onori di casa. Poi toccherà a Fabio Pozzo, giornalista de La Stampa, che attraverso le parole e i racconti di Alex Bellini e le fotografie di Alessandro Rota, cercherà di far raccontare il mare in tutti i suoi risvolti. Bellini è l’esploratore italiano per antonomasia, capace di attraversare l’Oceano in solitaria. Rota invece narra attraverso le immagini la parte più nascosta del mare: i fondali. Federica Brignone, la vincitrice della Coppa del Mondo di sci alpino, lega la montagna e il mare con il progetto “Traiettorie Liquide”, grazie al quale si batte contro l’inquinamento dell’acqua.

Il backstage, Federica Brignone: "Con gli sci in acqua contro la plastica"

Laura Castellano è la biologa responsabile Mediterraneo e Acque Fredde dell’Acquario di Genova e con lei si potrà parlare della biodiversità dei mari. Luciano Pirovano, sustainable development director di Bolton Food, approfondirà invece il tema della pesca sostenibile e spiegherà le azioni del progetto “Insieme per gli Oceani” del Wwf, rappresentato dal regional manager Alessandro Buzzi. La protezione dell’ambiente marino parte da terra ed è per questo che durante l’evento scopriremo i piani per elettrificare i moli dei porti commerciali del nostro Paese con i progetti di Enel spiegati da Sonia Sandei, head of Electrification del gruppo. Pietro Sibello, ligure di Albenga, randista di Luna Rossa e tra i più famosi marinai d’Italia, chiuderà l’evento che porterà Genova a consolidare il ruolo di capitale del mare.