Il pesce spada al cartoccio

Un cottura che permette alle carni di restare morbide e succose e di conservare gli aromi a lungo Seguici anche su Facebook 
1 minuti di lettura
Il pesce spada al cartoccio è una delle varianti più simpatiche e golose per cucinare questo pesce. Il nome deriva semplicemente dalla "tana" di carta stagnola che si va a creare attorno al pesce prima di metterlo in forno per la cottura, e che crea l'ambiente adatto perché le carni si cuociano rimanendo morbidissime. Questa tipologia di cottura si può riproporre anche per altre tipologie di pesce come l'Orata, la Spigola o la Sogliola. 

Pesce spada al cartoccio: la ricetta

Ingredienti (per 4 persone): 
4 fette di pesce spada
4 spicchi di aglio
4 foglie di alloro
4 fette di limone 
4 patate 
Olio evo
Sale
Pepe
Prezzemolo 
 

Procedimento:
Il primo passaggio per questa ricetta è preparare il cosiddetto cartoccio. Tagliate due fogli ampi di alluminio per cucina, sovrapponeteli e versate al centro un filo abbondante di olio extra vergine d’oliva. Appoggiate una fetta di pesce spada e condite con un ulteriore filo d’olio; aggiustate poi con sale, pepe, una foglia di alloro tagliata a metà, uno spicchio d’aglio, una fetta di limone e le patate tagliate a dadini. Chiudere il tutto avendo cura di formare un fagotto ben stretto.
Ripetere il procedimento per ogni fetta e poi trasferirle in una teglia. Il pesce andrà cotto a 190°C per circa 20 minuti. Una volta terminato, aprite il cartoccio ed eliminate la carta stagnola, servite con una spolverata di prezzemolo fresco e le patate come contorno.