Le empanadas di carne

Uno dei simboli culinari dell'America Latina, perfetto sia come antipasto che come street food
1 minuti di lettura

Un fagottino di pasta ripieno di golosità. Le empanadas sono una delle ricette cardine dell'America Latina, dall'Argentina al Cile. Solitamente vengono cucinate in occasione delle jaranas criollas, le feste creole che si articolano attorno a incontri musicali, con la grigliata di carne locale a fare da perno gastronomico. E le empanadas di carne (ma esistono anche di verdure e con altri ripieni) a fare da centro. Leggenda vuole che la ricetta sia stata portata nell'America del Sud dagli spagnoli, che a loro volta l'avevano rubata dai popoli arabi, a lungo abitanti della penisola iberica, per cui il presentare la carne finemente tagliata in un fagotto di pane era tradizionale. Solitamente il ripieno è di salsa di pomodoro, verdure, carne di manzo tritata e cipolla, ma ne esistono anche versioni con pollo, maiale, e vegetariane. 

Empanadas di carne: la ricetta 

Ingredienti (per 15 empanadas): 
450 gr di farina
180 ml di acqua
3 patate grandi
1 cipolla
2 uova
450 gr di carne macinata (manzo)
15 olive verdi denocciolate
1 cucchiaino di paprika
q.b. di peperoncino 

Procedimento:
Uno dei passaggi fondamentali è preparare la pasta delle empanadas, tanto importante quanto il ripieno. Disporre quindi la farine a fontana, versare al centro circa un bicchiere ricolmo d'acqua, un pizzico di sale e tre cucchiai di olio, e poi cominciare a impastare. Che sia a mano o con la planetaria, il risultato desiderato è una palla dalla consistenza morbida, che poi farete riposare per mezz'ora in una ciotola, coperta da un panno umido. 

A questo punto passate al ripieno. Tagliate la cipolla a fettine molto sottili e le patate a cubetti, in modo che si ammorbidiscano bene, e poi fatele rosolare in una padella antiaderente. Quando saranno appassite, potrete aggiungere la carne ancora fredda, la paprika e il peperoncino precedentemente tritato. Il tutto dovrà cuocere per non più di 10-12 minuti. Nel frattempo prendete un uovo - l'altro serve per spennellare la pasta - e fatelo cuocere rendendolo sodo. Tenete da parte.

Quando la pasta sarà pronta, stendetela con un mattarello e ricavatene tanti cerchi. Al centro di ognuno dei cerchi di pasta disponete un cucchiaio abbondante del composto di carne precedentemente preparato, un'oliva tagliata a rondelle e una fettina di uovo sodo.

Con il tuorlo dell'uovo rimanente, bagnate i bordi del cerchio e richiudetelo a mezzaluna, sigillandolo bene, senza dimenticare di ripiegarlo leggermente su se stesso, per ottenere il tradizionale motivo decorativo. Spennellate ancora la superficie e cuocete le empanadas in forno preriscaldato a 180° per 15 minuti, per poi completare con 2-3 minuti di grill per ottenere la giusta doratura.  Volendo, potete friggerle.