All'Osteria della Chiocciola piatti perfetti per storia e bontà

Due menu degustazione per apprezzare la migliore tradizione piemontese a tavola, accompagnata dal vino delle Langhe. E per chi vuole sbizzarrirsi non manca il pesce
1 minuti di lettura

C’è un menu degustazione (“della chiocciola”) a 34 euro: insalatina di farro con salsa alla yogourt naturale; linguina di Gragnano con pomodorini confit e burrata; filetto di maiale alla senape; mousse al cioccolato fondente e croccante alle nocciole. C’è un altro menu degustazione a 38 euro: carne cruda battuta al coltello; sformatino di basilico ed emulsione di pomodoro; risotto zucchine e menta; scamone alle olive taggiasche; crostata di albicocche.

Insomma, con una cifra contenuta riuscirete a mangiare come si deve in un locale che ha fatto e fa la storia del capoluogo della Granda e dell’Italia intera. Come recitano le prime righe del loro sito: "Dal 1989 l’Osteria della Chiocciola rappresenta un’occasione unica per apprezzare le specialità della tradizione culinaria piemontese e, grazie alla sua enoteca a Cuneo, per apprezzare le migliori etichette di vino delle Langhe".

Come leggerete, i due menu degustazione offrono assaggi di Piemonte e anche piatti differenti e la cosa si ripete nella carta dove, tra i sette antipasti, i quattro primi piatti, i cinque secondi ed altrettanti dolci, ci si può sbizzarrire (non manca nemmeno il pesce) ma si può, soprattutto, costruire, come da dichiarazione emblematica, un percorso legato anche al mio slogan, al mio ideale di vita gastronomica: Terra Territorio Tradizione.

Ed eccovi allora piatti perfetti per storia e bontà come la carne cruda (Coalvi) battuta al coltello, il vitello tonnato da manuale(ma anche le capesante scottate su crema di piselli); i ravioli del plin burro e rosmarino e i tagliolini al burro e salvia o al ragù… Al secondo il tentacolo di polpo alla piastra ma anche lo scamone alle olive taggiasche. Al dessert, assortimento di casalinghi dolci diversi ma la cuneese Panna Elena trasforma la panna cotta giustamente tremula in un inarrivabile capolavoro della gola, magari accompagnato dai marron glacè dell’Agrimontana, altro simbolo del Piemonte nel mondo intero. 

Nel cuore di Cuneo una porticina vi immette nei caldi e lignei ambienti di questa enoteca, ma cercate di approfittare delle temperature adeguate alla fine estate per mangiare nel suggestivo esterno, sotto una grande tettoia. Prevedete 50/60 euro per il consueto pranzo medio completo di quattro piatti alla carta e una bottiglia da dividere in due.

Osteria della Chiocciola

Cuneo, via Fossano 1

0171.66277, WhatsApp: 347 8890508

www.osteriadellachiocciola.it

Di solito chiuso domenica

Provato il 15-6-2021

VOTO : 14.5/20

POSIZIONE  2 stelle su 5

AMBIENTE    2 stelle su 5

SERVIZIO      1 stella su 5

CANTINA       3 stelle su 5