Tanti auguri mortadella! Il salume più godereccio compie 360 anni e cambia look

Nuovo logo per difenderla dalle contraffazioni, soprattutto all'estero, e un tour per assaggiarla nelle piazze d'Italia. Il presidente del consorzio Corradino Marconi: "Per capire se è di qualità deve avere un colore vivido, trama omogenea delle carni e grasso ben distribuito"
2 minuti di lettura

«La mortadella è buonissima, non c’è niente da fare, è proprio buona! Il salame è socialista, il prosciutto è democristiano. La mortadella è comunista». Sentenziava così, nel 1988, Francesco Nuti quando recitava il celebre monologo del film Caruso Pascoski (di padre polacco). Da lì a breve la politica si sarebbe divisa sulla paternità del salume, volendole dare necessariamente una connotazione, dall’una o dall’altra parte.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori