Douja d’Or, un fine settimana alla scoperta del Monferrato (e non solo)

Il vino è la star dello storico evento astigiano, un’occasione per conoscere le bellezze di un territorio spesso (e a torto) messo in ombra dalle confinanti Langhe
2 minuti di lettura

«Il vino al centro»: lo dice la Douja d’Or, edizione numero 55, quella che passerà alla storia per le degustazioni con il Green Pass. E mai slogan fu più azzeccato: il vino è davvero al centro, di Asti in primis, grazie agli stand «diffusi» nelle piazze medievali e nei cortili dei palazzi storici. E del mondo, con l’export e i numeri che danno soddisfazione, al netto di un anno difficile.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori