Il boom immobiliare del Chianti: in vendita ville e tenute (con vigna) per 400 milioni

Tra crisi economica e pandemia, in Toscana è ricominciato un balletto immobiliare d'alta fascia. Oltre 2000 richieste per il 2021, una sola condizione: che sia presente un vigneto
3 minuti di lettura

Le quotazioni di castelli, borghi medievali, ville e tenute storiche nel Chianti sono in rialzo. Dall’inizio del 2021 qualcosa è cambiato sul mercato immobiliare toscano come dimostra il forte interessamento di investitori e acquirenti, soprattutto italiani, americani e inglesi. Se un tempo la ricerca era orientata genericamente a proprietà nel verde della campagna toscana, oggi la richiesta è mirata: poco importa se si tratta di un fazzoletto di terra o di decine e decine di ettari di terreno ma il vigneto annesso è d’obbligo.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori