E il Brunello ora ha il suo calice speciale per una degustazione perfetta

Un bicchiere di design, di vetro cristallino soffiato, studiato per una massima valorizzazione del pregiato vino di Montalcino
1 minuti di lettura

La coppa ha il fondo piatto e il corpo affusolato, è realizzato in vetro cristallino soffiato in assenza di piombo: forma e materiale pensati per esaltare le caratteristiche organolettiche del Brunello di Montalcino, per "un’esperienza sensoriale totalizzante" - come scrivono i suoi designer -  sia per un pubblico di appassionati che per i profesionisti del settore.
Si tratta dello speciale calice pensato per valorizzare al massimo le qualità del celebre rosso toscano, che è ora il bicchiere ufficiale del Consorzio del Brunello.

Il super-bicchiere, che ha debuttato durante la trentesima edizione di Benvenuto Brunello, è frutto del progetto “Senses” ed è stato realizzato da Italesse, storico marchio del settore, che ha coinvolto enologi e produttori e lo stesso Consorzio con la collaborazione di Gabriele Gorelli, primo Master of the Wine italiano, al fine di individuare la migliore forma e il miglior materiale.

Il suo nome commerciale è T-made70, e il disegno si ispira alle caratteristiche del terroir e dei vini di Montalcino, perfetto per degustare e servire vini di grande eleganza e struttura. Lo stanno usando in anteprima proprio a Benvenuto Brunello, gli operatori del settore nazionali ed esteri, sommelier di ristoranti stellati, Master of The Wine, per tenere a battesimo il Brunello 2017 appena arrivato sul mercato. Ma chi volesse può ordinarlo online e provarlo a casa (79,90 euro per sei calici).