In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Roscioli porta le sue eccellenze a New York

La Salumeria Roscioli di Roma
La Salumeria Roscioli di Roma 
Da istituzione della gastronomia romana alla Grande Mela: il nuovo locale aprirà nel Village e sarà anche ristorante e wine bar
1 minuti di lettura

Per molti Roscioli è considerato il luogo dove trovare il meglio di Roma, tanto che negli anni è diventato una vera istituzione della Capitale. E ora, è pronto ad effettuare la sua prima incursione all’estero e a sbarcare a New York per arricchire il panorama culinario della metropoli di un altro angolo d’Italia.

L’apertura - secondo Eater - è attesa per la primavera su MacDougal Street, nel Village, dove attualmente si trova il ristorante Niche Niche, che chiude questo mese e la cui proprietaria, Ariel Arce, diventerà partner della nuova avventura tricolore.

Roscioli è un nome che a Roma racchiude tante anime in un’unica realtà, a pochi metri una dall’altra: tutto è iniziato con il forno in via dei Chiavari, che dagli anni Settanta serve pane, pizza bianca e pizza rossa, poi è arrivata la pizzicheria in via dei Giubbonari, oggi il Ristorante Salumeria Roscioli. Nel 2004 ha inaugurato Roscioli Salumeria con Cucina, servendo quella che diversi definiscono la migliore carbonara della città (ma a farla da padrone sono anche salumi, formaggi e vini da accompagnare ad ogni piatto), e nel 2017 ha aperto Rimessa Roscioli, che organizza cene, degustazioni private e corsi di cucina.

Il Niche Niche, a New York
Il Niche Niche, a New York 

A New York, il nuovo locale avrà un angolo dedicato agli alimentari con prodotti da asporto, gastronomia, ristorante e wine bar. E al piano inferiore, una sala da pranzo comune ‘à la Niche Niche’, visto che l’obiettivo, spiega Eater, è proprio quello di incorporare nel progetto lo spirito del locale che per quattro anni ha conquistato la clientela con il suo stile conviviale, incentrato sulla comunità. Tanto che anche Arce ritiene la chiusura di Niche Niche più che altro una transizione: “E' successo in modo molto fluido”, racconta. Tutto è partito un paio di anni fa, quando lei e un socio in affari hanno fatto un viaggio a Roma per il suo compleanno: hanno deciso di fare tappa da Rimessa e alla fine hanno incontrato Alessandro Pepe, capo sommelier. Arce stava cercando di rialzarsi dalla batosta della pandemia di covid studiando nuove strategie, e quando durante un’altra visita da Rimessa uno dei manager le ha detto che volevano aprire a New York, è nata l’idea della collaborazione.

La cucina di Niche Niche verrà affidata a Roscioli, mentre Aaron Lirette, precedente chef del Niche Niche, è pronto a trasferirsi nella vecchia sede del Cornelia Street Cafe, al 357 di West Broadway, dove aprirà il prossimo ristorante di Arce, un locale dedicato allo champagne e al caviale.