Nelle mani dei Popolari la patata bollente dei sovranisti