Ora per gli azzurri servono partite contro squadre vere (ed evitiamo confronti fra Pozzo e Mancini)