In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Giornata del Volontariato, la Croce Rossa lancia la campagna “La mia storia X la tua”

Una comunità di 150 mila volontari, di cui il 30% giovani tra i 18 e i 30 anni

edoardo izzo
1 minuto di lettura

Creato da

Ci sono persone che si donano agli altri e lo fanno senza avere nulla in cambio. Sono i 'volontari' di organizzazioni e associazioni - in Italia se ne contano 6 milioni - che a cadenza quotidiana si impegnano per il prossimo. Lo fanno ogni giorno senza riflettori, ma lunedì 5 dicembre abbiamo l'occasione di celebrarli nella Giornata Internazionale Volontariato, giunta alla sua 37° edizione: la festa di tutte quelle persone che decidono di impegnare una parte del proprio tempo e delle proprie capacità al servizio egli altri. Tra queste organizzazioni c'è sicuramente la Croce Rossa Italiana - ricordiamo tutti i volontari in prima linea nel corso dell'emergenza Covid-19 - che lancia “La mia storia X la tua”: un moltiplicatore di buone pratiche e azioni virtuose. La Croce Rossa conta al suo interno 150 mila volontari, di cui il 30% giovani tra i 18 e i 30 anni; sul totale, inoltre, il 54,3% sono donne. Una comunità che si adopera ogni giorno per alleviare la sofferenza umana con una molteplicità di azioni. Un’attività, composta da 112 diverse tipologie di servizi, dal tradizionale trasporto in ambulanza all’assistenza sociale e alle missioni sui territori colpiti da calamità, passando anche per la diffusione dei corretti stili di vita fino ai progetti di cooperazione internazionale.

«La Croce Rossa Italiana – spiega il Presidente Francesco Rocca -, mette al centro della sua azione il Volontariato: quello che si adopera 365 giorni l’anno per il bene della collettività; quello che abbiamo visto combattere la dura battaglia della pandemia; quello impegnato a far fronte alle recenti alluvioni; quello operante nelle missioni umanitarie in Ucraina. Ma ce n’è anche uno più silenzioso che, ogni giorno, assiste i nuovi poveri, porta soccorso ai migranti, consegna pacchi alimentari, risponde a qualsiasi vulnerabilità, con gentilezza e umanità». «Oggi – sottolinea Rocca -, posso esprimere la sincera commozione e il grande orgoglio di essere il Presidente di oltre 150 mila donne e uomini straordinari».

La campagna scelta da CRI per quest'anno sarà il dono, puntando su tre parole chiave: Noi/Siamo/Doniamo. Tre parole che possono essere lette secondo ogni combinazione: Noi siamo i volontari, noi doniamo il nostro tempo e le nostre competenze, siamo noi, una e tante comunità allo stesso tempo, doniamo noi stessi. E il claim (che sarà poi anche l'hashtag per i social) sarà: “La mia storia X la tua”, dove la "X" rappresenta il simbolo del moltiplicatore di buone pratiche e di azioni virtuose. La storia di ogni volontario serve a dare un esempio e ciascuna è importante perché rappresenta i valori fondanti della CRI.

I commenti dei lettori