Lombardia, da domani 4 comuni in zona rossa

L'ingresso di Palazzo Pirelli con le bandiere dell'Europa, dell'Italia e della Regione Lombardia

Ordinanza del presidente della Regione, Attilio Fontana: oltre a Castrezzo anche Viggiù, Mede e Bollate, alle porte di Milano

MILANO. Una “mini zona rossa” in Lombardia per limitare la diffusione del contagio delle varianti del virus. Il presidente Attilio Fontana ha firmato una ordinanza per mettere in zona rossa, dalle 18 del 17 febbraio, i comuni di Castrezzato, Viggiù, nel Varesotto, Mede, nel Pavese, e Bollate, alle porte di Milano, dalle 18 di domani saranno zona rossa. «La decisione è dovuta all'insorgere di cluster di contagio legati alla diffusione di varianti del virus. Il presidente della Regione - sentito il ministro della Salute - ha stabilito con un'ordinanza che, ai sensi dell'art. 3 del dpcm 14 gennaio 2021, nei 4 comuni verranno applicate le disposizioni previste nella cosiddetta fascia rossa». 

Con l'ordinanza firmata oggi dal presidente lombardo «si dispone che le attività scolastiche e didattiche di tutte le classi delle scuole primarie e secondarie in questi comuni si svolgano esclusivamente con modalità a  distanza. Tale sospensione - viene aggiunto in una nota di Regione Lombardia - riguarda anche asili nidi e scuole materne». L'ordinanza, che predispone la zona rossa dalle 18 di domani, è valida fino a mercoledì 24 febbraio. 

La scorsa settimana in commissione sanità il dg Welfare di Regione Lombardia Marco Trivelli aveva espresso preoccupazione per il rilevante numero di casi di varianti di virus, che a lunedì scorso erano circa 130. E la stessa preoccupazione è stata espressa in queste ore da molti virologi che hanno anche chiesto in più casi anche un lockdown nazionale. 

Video del giorno

Sgarbi e Al Bano cacciati a fischi dal palco dell'Arena di Verona: era la sera dell'omaggio a Franco Battiato

La guida allo shopping del Gruppo Gedi