Omicidio di Gigi Bici, arresto bis per Barbara Pasetti. Pm: “Lo ha ucciso lei”

Barbara Pasetti, accusata dell'omicidio di Luigi Criscuolo, 60 anni, conosciuto da tutti a Pavia come "Gigi Bici"

È la conclusione a cui sono giunti gli investigatori dopo mesi di indagini. Luigi Criscuolo, 60 anni, è stato trovato senza vita il 20 dicembre 2021

È stata Barbara Pasetti a uccidere Luigi Criscuolo, 60 anni, conosciuto da tutti a Pavia come “Gigi Bici”, il cui corpo era stato trovato il 20 dicembre 2021. È la conclusione a cui sono giunti gli investigatori dopo mesi di indagini sfociati in una seconda ordinanza di custodia cautelare a carico della fisioterapista, finita in carcere già il 20 gennaio scorso con l'accusa di tentata estorsione perché avrebbe inviato ai familiari dell'uomo lettere anonime nelle quali chiedeva fino a 390mila euro in cambio della liberazione del loro congiunto. Cosa che mai sarebbe potuta avvenire perché - secondo gli investigatori della Squadra mobile - Pasetti ha ucciso “Gigi Bici” l’8 novembre.

Un omicidio commesso a sangue freddo quando il sessantenne si è presentato a casa della donna per riconsegnare il revolver con il quale avrebbe dovuto sparare a Gian Andrea Toffano, ex marito di Pasetti. A giugno la fisioterapista aveva incontrato “Gigi Bici”. Lo aveva assoldato per essere sua complice nel piano di vendetta contro l’ex coniuge. E questo dopo che si era convinta di non potercela fare da sola. Poi il passo indietro di “Gigi Bici”. Quando senza scendere dalla macchina ha consegnato il revolver. Pasetti lo ha impugnato e ha sparato a bruciapelo contro la tempia sinistra di “Gigi Bici”.

Poi con lucidità ha messo in atto il piano per nascondere l’omicidio. La fisioterapista ha spostato il corpo di Criscuolo fino al retro dell'abitazione, lo ha coperto con arbusti e sterpaglie del suo giardino nel posto dove è stato poi trovato dal figlio della donna il pomeriggio di lunedì 20 dicembre. Nel frattempo ha cercato di pulire di eliminare tutti gli indizi: ha lavorato un carrello di metallo su cui aveva messo il cadavere, la parte di pavimento dove era colato il sangue di ‘Gigi Bici’ e pulito il canale scolmatore dai frammenti di vetro del finestrino infranto dal proiettile e infine nascosto il revolver in un vano della scala interna che porta al primo piano della villetta. Poi aveva guidato l’auto di Criscuolo nel punto in cui è stata scoperta. In tutte queste operazioni, la donna ha però ha lasciato delle tracce scoperti dagli specialisti della Scientifica.

«Nessun elemento - osserva il procuratore della Repubblica di Pavia Fabio Napoleone - può condurre a dubitare circa il fatto che Luigi Criscuolo sia stato ucciso all'interno della proprietà di Barbara Pasetti, che il suo corpo sia stato occultato tramite arbusti provenienti dallo stesso cortile e che nessun terzo soggetto abbia preso parte - anche a mero titolo di ausilio - a tali attività».

Video del giorno

Operazione bomba sul Po: l'evacuazione questa mattina a Motteggiana e Borgoforte

La guida allo shopping del Gruppo Gedi