Mantova, più di 4mila persone visitano le mostre di Giulio Romano

Per gli appassionati d’arte pagare, il doppio biglietto (uno per la mostra che dà diritto di visitare anche quella a Palazzo Te dedicata a Giulio Romano e l’altro solo per il Ducale) conviene

MANTOVA. La mostra a Palazzo Ducale dedicata a Giulio Romano dal titolo «Con nuova e stravagante maniera» tra venerdì e ieri ha avuto 580 visitatori. Quelli che, invece, nei tre giorni hanno ammirato solo la reggia dei Gonzaga sono stati 4.250. Nel dettaglio, ieri i visitatori della mostra sono stati 150, sabato 260 e venerdì 170; negli stessi giorni solo il Ducale è stato visitato rispettivamente da 1.700, 1.700 e 850 persone.

Rispetto alla seconda domenica di ottobre del 2018 ci sono stati 300 ingressi in più. Non è possibile fare il raffronto con la prima domenica di apertura della mostra in quanto la giornata coincideva con quella dei musei statali gratuiti e con la Half marathon che ha attirato in città migliaia di persone. «Visitando la mostra – si tiene a precisare dal Ducale – si può vedere anche una parte del palazzo, come la galleria, chiusa da tempo».

Per gli appassionati d’arte, dunque, pagare, il doppio biglietto (uno per la mostra che dà diritto di visitare anche quella a Palazzo Te dedicata a Giulio Romano, e l’altro solo per il Ducale) conviene. In totale, gli ingressi nel weekend sono stati 4.830. A Palazzo Te con lo stesso biglietto si visita la mostra «Arte e desiderio» e le sale della reggia estiva gonzaghesca. Ebbene, gli ingressi tra sabato e ieri sono stati 3.216 (nello stesso periodo dell’anno scorso, senza mostra, furono 2.910). Includendo anche il venerdì i visitatori sono stati 4.058 (3.441 nello stesso periodo dell’anno scorso). Il totale di visitatori nella prima settimana di mostra al Te dedicata al Pippi è di 5.648 (la stessa settimana del 2018 vide 4.474 ingressi). 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi