Quattro arresti per droga e 23 sanzioni per violazione delle norme anti-Covid

È il bilancio dei controlli dei carabinieri della compagnia di Gonzaga: dal 3 al 6 aprile identificate 320 persone

GONZAGA. Weekend di superlavoro per i carabinieri della compagnia di Gonzaga, che tra sabato e il lunedì di Pasquetta hanno controllato 245 mezzi e 320 persone, sanzionandone 23 per non aver rispettato le norme anti-contagio.
 
Ma l’attività è andata oltre l’aspetto preventivo. Nel corso di un controllo alla circolazione stradale, il 3 aprile a Borgocarbonara, una pattuglia dei carabinieri di Magnacavallo, insospettita dal nervosismo di un 32enne, residente a Ferrara e in macchina per raggiungere i propri figli e la sua ex a Quistello, ha recuperato 98 grammi di hashish, già suddivisi in dosi e pronti per la vendita. Arrestato, l’uomo è adesso ai domiciliari.
 
Contemporaneamente, i carabinieri di Quistello e del Nucleo operativo e radiomobile di Gonzaga, supportati dal cane Grinder del Nucleo cinofili di Orio e coordinati dal sostituto procuratore in turno, facevano irruzione a casa di una famiglia di Sustinente – padre 52 enne e due figli – recuperando mezzo chilo di hashish, suddiviso in cinque pezzi, qualche grammo di cocaina e 6.150 euro in contanti. Per i tre è scattato l’arresto (in attesa di convalida).
Video del giorno

Tra i fiumi e le Gole dell'Alcantara, il canyon siciliano che rischia di scomparire

La guida allo shopping del Gruppo Gedi