Befana a Volta, compra un Gratta e Vinci da 20 euro e ne vince centomila

La Befana è arrivata a Volta Mantovana: nella tabaccheria Tosatto un cliente ha acquistato un Gratta e vinci e ha vinto 100.000 euro. L’uomo non sarebbe residente a Volta

VOLTA MANTOVANA. Con il giorno di festa, e ponte annesso, già il paese s’era svuotato. E le raffiche di vento gelido avevano spinto gran parte degli altri a restarsene al chiuso: per le vie di Volta Mantovana, ieri mattina, i passanti potevano contarsi con le dita. Pochi avventori, anche nella tabaccheria di Tosatto, in piazza Garibaldi, che fa anche da rivendita di giornali: qualche fumatore e pochi lettori, tanto che in mattinata il titolare e sua madre avevano già deciso di non riaprire dopo pranzo. Fatica sprecata, non ne sarebbe valsa la pena: non li ha convinti neppure il clamoroso guizzo di fortuna passato per le mani di un cliente casuale. Un uomo mai visto prima - giurano i tabaccai - che ha vinto centomila euro.

Una mattina della Befana da incorniciare. Di quelle destinate ad essere ricordate per anni e su cui fantasticare. Grande lo stupore dei proprietari della tabaccheria Tosatto che hanno venduto il fortunato gratta e vinci e che mai avevano registrato una tale vincita, ma soprattutto grandissima la felicità dello sconosciuto acquirente baciato dalla dea bendata.

L'uomo infatti sembra non risiedere nel comune dell'Alto Mantovano e non è conosciuto in paese, il che lascia pensare che si tratti di qualcuno di passaggio che magari si stava recando in città a Mantova o sul lago di Garda per trascorrervi il giorno festivo. Se così fosse, e la fermata a Volta fosse stata solamente una sosta lungo il percorso, la vicenda risulterebbe ancora più incredibile. Ma si sa, la fortuna è cieca e arriva quando meno la si aspetta.

Ad ogni modo, nella tabaccheria di piazza Garibaldi l'ignoto vincitore ha acquistato un biglietto gratta e vinci Maximiliardario da venti euro - di sicuro il denaro meglio speso di tutta la sua vita -, e dopo aver grattato ha scoperto di avere tra le mani una vera e propria fortuna. Festeggiati in fretta e furia. Perché comunque i tabaccai hanno rispettato la decisione di chiudere. E il cartello che ieri pomeriggio era già pronto da affiggere in negozio, verrà messo solo questa mattina. La fortuna abita qui, il fortunato chissà dove. (Sara Boschetti)

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Omnia Mantova - Perché il Rio sa di freschìn?

La guida allo shopping del Gruppo Gedi