Ies, dopo il corteo le accuse degli operai «Mol investe in Croazia» VD 1 | 2 | Il vescovo FT | 2

Dopo il corteo che ieri ha attraversato la cirttà, i sindacati lanciano precse accuse al gruppo unghese Mol: «Chiudono la raffineria di Mantova e investono in quella di Fiume, in Croazia, aiutati dal governo che ha una partecipazione azionaria nel gruppo. Sono milioni che spettano a noi" dicono i dipendenti. La raffineria di Fiume sembra messa in condizioni peggiori ispetto a quella di Strada Cipata, ma dietro c'è il governo di Zagabria, sostiena la Cisl

Pane integrale alle erbe aromatiche e semi oleosi

Casa di Vita