Scontro sull'abusivismo: la Lega minaccia di denunciare i sinti

Il capogruppo della Lega, Luca De Marchi minaccia azioni legali nei confronti dei sinti e dei rom che un paio di giorni fa si erano detti pronti ad occupare il consiglio comunale per protestare contro i ventilati espropri

Gli espropri dei terreni al Trincerone stanno creando tensioni tra la comunità dei sinti e dei rom e la Lega Nord. Il capogruppo della Carroccio, Luca de Marchi, è pronto a denunciare Carlo Berini, segretario della Sucar drom, dopo le minacce di occupare il consiglio comunale per protestare contro le ordinanze di confisca dei terreni al Trincerone su cui sono state realizzate le presunte lottizzazioni abusive.

«Con i Sinti e Rom - dice de Marchi - non c’è altra strada che quella degli sgomberi. E sull’occupazione del consiglio comunale oggi parte una denuncia alla Procura». È l’occasione anche per attaccare Sodano: «Tutto questo accade quando un sindaco tratta e si giustificano gli abusivi. Oggi - provoca - chiedo al Comune di Mantova il permesso di piazzare una ventina di casette mobili in piazza Sordello di fronte al Vescovado. E sarà un “duro colpo”, se non mi daranno il permesso».

L’esponente del Carroccio contesta e ironizza: «I Sinti ricorreranno al Tar per discriminazione? Allora, tutti i proprietari di terreni agricoli dovrebbero ricorrere al Tar perché il Comune di residenza non consente loro di costruirvi sopra e, quindi, di renderli edificabili».

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Commozione in campo a Casalpoglio: un minuto di silenzio e fiori per Dimitri

La guida allo shopping del Gruppo Gedi