Nasce l’asilo nido flessibile su misura per le famiglie

Nasce l'asilo nido flessibile

A scelta kit orari e giornalieri. E alla materna arriva il post scuola breve. Il sindaco: molte donne turniste o disoccupate: ci adeguiamo ai nuovi stili di vita

BAGNOLO SAN VITO. Fascia giornaliera, mattutina o pomeridiana. Possibilità di scelta di giorni specifici. Addirittura “pacchetti” settimanali di frequenza di 20 o 30 ore che i genitori possono concordare con la scuola. È la nuova flessibilità oraria che l’amministrazione del sindaco Manuela Badalotti ha introdotto all’asilo nido come risposta alle nuove esigenze determinate dalla crisi economica. Il tutto all’interno di un piano per il diritto allo studio che prevede, ad esempio, di introdurre gli educatori nell’accompagnamento sugli scuolabus e i turni brevi del dopo scuola per materna ed elementare. Il punto di partenza sono i nuovi stili di vita scelti o più spesso imposti dalla situazione economica.

«Qui a Bagnolo molte donne lavorano alla Città della moda e fanno i turni – spiega il primo cittadino –. Soprattutto la crisi ha modificato profondamente il vissuto di moltissime famiglie. Le disponibilità economiche sono calate e molti ritornano a far conto sui parenti, i nonni. Inoltre il lavoro di tante persone è diventato più flessibile. Per questo abbiamo pensato che la rigidità negli orari del nido non corrispondeva più alla flessibilità degli orari della gente ed andava rotta. Per dare alle famiglie una opportunità ed un aiuto in più».

Così, oltre al “giornaliero 7.30-17.30 le famiglie potranno scegliere un turno mattutino (7.30-13), pomeridiano (13-17.30) oppure giorni specifici o “pacchetti” di 20 o 30 ore da concordare. Altro aiuto, per i bimbi della materna e gli alunni delle elementari. «Oltre al pre scuola fra 7.30 e 8 – prosegue la Badalotti – nel post scuola 16-18 oppure 13-18 alle elementari introduciamo la possibilità del ritiro del bimbo alle 14.30». Infine il servizio scuolabus sarà effettuato da due educatori assunti con un bando dalla coop Minerva. «Il bando è per giovani fra 18 e 28 anni – conclude il sindaco – residenti a Bagnolo. Oltre a migliorare il servizio, di fatto si offrono due posti di lavoro». Il bando (info@cooperativaminerva.org) scade mercoledì.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Cosa si aspettano i mantovani dal futuro governo / 1 - Grande Mantova

La guida allo shopping del Gruppo Gedi