Due villette prese d’assalto dai ladri

Pieve di Coriano. I furti venerdì sera in pieno centro nonostante telecamere e vigilanza privata

PIEVE DI CORIANO. Sei telecamere collocate nei punti strategici del territorio comunale e un servizio di ronda notturno che pochi comuni possono vantare. Eppure venerdì sera anche Pieve di Coriano, uno dei paesi più blindati della provincia, ha dovuto fare i conti con i ladri. Hanno colpito in centro, approfittando della temporanea assenza dei padroni di casa, in via Libertà e piazza Gramsci. Si sono impadroniti di ori e di tutti quegli oggetti di valore che hanno potuto trovare nel poco tempo a disposizione.

Saverio ha i genitori in vacanza. Fino alle venti di venerdì sera è rimasto in casa e prima di uscire con gli amici ha controllato che tutte le porte e le finestre fossero chiuse per bene. Poi è partito. È tornato poco dopo le ventitrè e ha trovate tutte e due le porte forzate. Ogni singola stanza messa a soqquadro, i cassetti e gli armadi aperti. Tutto ciò che di prezioso hanno trovato è finito nel loro capiente sacco. Persino un quadro. Ieri mattina i carabinieri hanno effettuato un primo sopralluogo per cercare possibili tracce che i ladri avrebbero lasciato del loro passaggio.

La stessa banda ha colpito, più o meno alla stessa ora nella casa a fianco, quella di Romano. «Sono rimasto fuori nemmeno un’ora, eppure - conferma Romano - sono riusciti a entrare da una finestra forzandola e una volta dentro hanno fatto il disastro».

I ladri hanno scaravoltato numerose stanze, rigirandole come un calzino, mentre qualcuno all’esterno dell’abitazione stava attento che nessuno potesse disturbare il lavoro criminale.

Frugando nel comò della camera da letto gli sconosciuti sono riusciti a trovare buona parte dell’oro della famiglia. Consistente il valore del bottino che si aggira sui tremila euro.

«È la prima volta che vengono a rubare e mi chiedo come possono aver fatto. Abito in centro, in una via densamente popolata. Possibile che nessuno abbia visto nulla?».

Preoccupata dell’accaduto il sindaco di Pieve di Coriano Daniela Besutti: «Sono molto dispiaciuta di quello che è avvenuto. Come Comune facciamo tantissimo per garantire la sicurezza dei cittadini. Voglio ricordare che nel nostro bilancio abbiamo stanziato fondi per aggiungere altre telecamere a quelle già esistenti». (go)

Video del giorno

Prostituzione e violenze sessuali, sgominata a Bologna banda che reclutava giovani ragazze albanesi

La guida allo shopping del Gruppo Gedi