Un museo tra storia e libertà