Spara alla guardia che non gli dà strada

Dramma sull'argine di Torre d'Oglio. Scende dal furgone, estrae la  pistola e colpisce il rivale a una gamba: arrestato agronomo esperto di armi

ORE 19.30 L'aggressore è stato arrestato per lesioni aggravate. I carabinieri lo stanno portando in carcere in via Poma. Si tratta di Roberto Girelli, agronomo e perito balistico di armi da fuoco. Ha 57 anni ed è di San Silvestro.

Sparatoria a Torre d'Oglio, ferito dopo una lite tra autombilisti

MANTOVA. Tragedia sfiorata a Torre d'Oglio dove una lite tra automobilisti per la precedenza  in uno stradello d'argine è finita con un colpo di pistola sparato quasi a bruciapelo.  Il conducente di un furgone con a bordo la moglie e  i cinque cani, l'agronomo ed esperto di armi Roberto Girelli, 58 anni, ha colpito con un proiettile a una gamba una guardia giurata, Giovanni Polisi, 45 anni, napoletano residente a Gabbiana che era sull'argine in auto con la moglie, anche lei guardia giurata, e i due figli di 5 e 7 anni. Entrambi i coniugi non erano in servizio ed erano disarmati. Polisi è stato colpito a una coscia e portato d'urgenza al Poma. Non è in pericolo di vita.

 Secondo quanto raccontato dai testimoni, l'alterco è nato per la difficoltà dei due mezzi  di attraversare contemporaneamente uno stradello molto stretto. I conducenti sono scesi dai mezzi,  e subito dopo l'agronomo alla guida del furgone ha estratto la pistola, una Glock semiautomatica. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e il personale sanitario del 118. "Non volevo sparare _ avrebbe raccontato Girelli _ il colpo è partito per errore".

La guida allo shopping del Gruppo Gedi