Sette condanne e multe per l'uso di anabolizzanti in palestra

Alla palestra Evolution si faceva largo uso di anabolizzanti. Le indagini, partite dalla segnalazione di una mamma, hanno portato a un processo culminato in tre condanne e quattro patteggiamenti. Oltre agli sportivi, a ricorrere alle sostanze proibite erano donne che volevano dimagrire

MANTOVA. Tutto era partito dalla scoperta di una mamma, che aveva trovato strani farmaci nascosti sotto il letto del figlio. Da lì la segnalazione ai carabinieri che, a loro volta, hanno girato la denuncia ai colleghi del Nas di Cremona. I militari avevano scoperto che in una palestra di Castel Goffredo, la “Evolution” di via Veneto, si faceva uso massiccio di anabolizzanti, per sportivi ma anche per donne che volevano dimagrire. La palestra era stata posta sotto sequestro, due persone, il fornitore e un personal trainer erano stati arrestati.

Altri sette gli indagati e ben 32 le perquisizioni domiciliari eseguite. L'operazione dei Nas era stata chiamata “Palestra shop”, perché alla “Evolution” si poteva trovare di tutto: somatropina, ormoni della crescita, anabolizzanti ad uso veterinario, testosterone e persino integratori alimentari, già ritirati dal Ministero della Salute. L'indagine, coordinata dal pm di Mantova, Maria Rosaria Micucci, era stata condotta  in collaborazione con i carabinieri di Castel Goffredo e Guidizzolo.

Ieri l’ultimo atto davanti al gup Antonella Toniolo che si è concluso con tre condanne con il rito abbreviato, quattro patteggiamenti e due assoluzioni. Enrico Borriello, classe 72, di Guidizzolo, che aveva acquistato via internet gli integratori proibiti per poi metterli in commercio nella palestra Evolution è stato condannato 18 mesi di reclusione e a 4.400 euro di multa. Un anno e tremila euro di multa al cugino Giovanni Acampora, magazziniere di una farmacia di Napoli e fornitore di Borriello, ed infine otto mesi di reclusione ad Antonino Borriello, fratello di Enrico.

Ha invece patteggiato un anno e 4mila euro di multa Matteo Buccella, titolare della palestra Evolution. Con lui il personal trainer Marino di Grappa, un anno e cinque mesi più tremila euro di multa e Nicolas Palmieri, altro personal trainer, un ano e quattromila euro di multa. E infine Massimo Bianculli, cliente, con undici mesi e tremila euro di multa.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Elezione del presidente della Repubblica, prima votazione per il Quirinale a Montecitorio: diretta

La guida allo shopping del Gruppo Gedi