Mantova, contratto di solidarietà lungo un anno alla Golden Lady

Il quartier generale della Golden Lady a Castiglione delle Stiviere

Firmato l'accordo tra azienda e sindacati per gli stabilimenti di Castiglione delle Stiviere, Casalmoro e Solferino, dove lavorano 1.100 persone: il contratto prevede una riduzione massima del tempo di lavoro di circa il 40%. "Mossa necessaria a scongiurare esuberi di personale"

CASTIGLIONE DELLE STIVIERE. Un contratto di solidarietà lungo un anno per far fronte "alla contrazione dei volumi di produzione determinati dal perdurante calo dei consumi in tutti i mercati di riferimento e per scongiurare quindi eventuali esuberi di personale": così negli stabilimenti Golden Lady della provincia di Mantova, dove lavorano 1.100 persone (Castiglione delle Stiviere, Casalmoro e Solferino).

L'annuncio è affidato a una nota stampa, che informa dell'accordo raggiunto martedì 24 marzo 2015 tra le organizzazioni sindacali e Golden Lady  Company, "con grande responsabilità" e "in attesa che le azioni della  Bce ottengano gli effetti sperati di una concreta ripresa dell’area euro".

Il contratto prevede "una riduzione massima del tempo di lavoro di circa il 40% con una distribuzione delle ore che tengono conto sia delle esigenze aziendali, che della conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, particolarmente importanti in un contesto occupazionale prevalentemente femminile".

Il fondatore della Golden Lady Nerino Grassi con l'ambasciatrice di Serbia Ana Hrustanovic

"Le parti, nel corso di numerosi incontri tenutisi presso la sede di Confindustria Mantova – spiegano i vertici di Golden Lady Company – hanno saputo esaminare uno scenario complesso con uno spirito di dialogo continuo e la comprensione delle reciproche posizioni e necessità. In un contesto ancora involutivo e caratterizzato da grande incertezza, la volontà condivisa è stata quella di creare un percorso che possa traghettare l’azienda e i lavoratori verso l’auspicata ripresa economica".

Parole lusinghiere da parte dell'azienda "per la concretezza lungimirante delle organizzazioni sindacali, che hanno saputo individuare insieme a noi lo strumento più idoneo per rispondere sia alle esigenze dell’azienda che dei lavoratori".

"Il nostro compito è quello di salvaguardare l’occupazione - sottolineano dal canto loro i segretari di categoria e le rsu degli stabilimenti di Casalmoro e Soflerino - Il contratto di solidarietà non è certo il nostro fine ultimo, ma nel contesto attuale è lo strumento migliore in attesa di una ripresa che consenta finalmente di cominciare a fare ragionamenti diversi. Durante la vigenza del contratto ci incontreremo periodicamente per analizzare la situazione aziendale e del mercato, e l’utilizzo e l’efficacia del contratto di solidarietà oggi sottoscritto".

La giovanissima pop star Miley Cyrus è la nuova testimonial di Golden Lady

"Per rispondere con successo alla persistente crisi economica, in questi anni Golden Lady Company ha deciso di continuare a fare ricerca per mettere sul mercato prodotti innovativi capaci di conquistare i quattro angoli del globo - rivendica ancora l'azienda - Ne sono un esempio gli innovativi collant senza cuciture, neo-eletti Prodotto dell’Anno 2015, frutto di venti anni di ricerca. Si tratta di un nuovo standard tecnologico che garantisce alle consumatrici libertà assoluta ed estrema femminilità".

La guida allo shopping del Gruppo Gedi