In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

A Mantova sempre più cure palliative a domicilio

Azienda ospedaliera Carlo Poma e Asl di Mantova: al via assistenza domiciliare anche per i malati non oncologici affetti da patologie cronico-degenerative. Campagna di sensibilizzazione tra cinema, musica, letteratura e due convegni

2 minuti di lettura
Il reparto di Cure Palliative del Carlo Poma 

MANTOVA. Cure palliative a domicilio anche per i malati non oncologici.  Nel mese di aprile la struttura complessa Cure Palliative di Mantova, diretta da Luciano Orsi,  attiverà l’assistenza domiciliare palliativa ai malati affetti da patologie cronico-degenerative in fase avanzata e terminale di malattia. La decisione presa dalla direzione generale della Azienda Ospedaliera Carlo Poma in accordo con la direzione generale dell’Asl di Mantova, permetterà di estendere le cure palliative domiciliari, finora dedicate ai soli malati oncologici, anche a malati affetti da malattie cardiache, renali, polmonari, neurologiche.

Questa estensione permetterà di controllare le sofferenze legate alla malattia e di migliorare la qualità di vita dei malati e delle loro famiglie tramite terapie farmacologiche, supporto psicologico, sociale e spirituale. Secondo le previsioni nel 2015 i malati che verranno assistiti a casa saranno circa 40-60. L’attività svolta dalla struttura di Cure Palliative nell’assistenza domiciliare dedicata ai malati oncologici nel 2014 è stata di 689 casi.

Proseguono intanto le iniziative volte a promuovere la cultura delle Cure Palliative. Apre la stagione la rassegna cinematografica "Staccando l’ombra da terra", realizzata in collaborazione con il Cinema del Carbone, l’associazione Oltre La Siepe, l’Istituto Oncologico Mantovano, l’associazione Maria Bianchi. La rassegna propone tre film seguiti da un dibattito: "Giorni e nuvole" il 29 aprile (conduce la discussione Giuseppina Nosè);  "Still Alice" il 13 Maggio (conduce Luciano Orsi); "Tra cinque minuti in scena" l’8 giugno (presentato dalla regista Laura Chiossone e la protagonista Gianna Coletti).

Il 29 maggio ci sarà poi "Giornata del ricordo", appuntamento ormai consolidato per rendere omaggio ai pazienti, ai familiari, ai professionisti e ai volontari: si terrà nel giardino dell’Hospice (Ospedale di Mantova) in partnership con l’Istituto Oncologico Mantovano, con il Conservatorio Lucio Campiani di Mantova e con la collaborazione del Liceo Scientifico Belfiore.

Il 23 maggio è programmato il convegno "La grazia e la sapienza dei gesti di cura" che è in fase di organizzazione, in partnership con la Fondazione Mazzali, l’Istituto Oncologico Mantovano, l’Azienda di Servizi alla persona del Comune di Mantova Aspef, l’Enaip, il Collegio Ipasvi di Mantova, Apromea, la Fondazione Scarpari Forattini e la Curia di Mantova. Il convegno ha come obiettivo l’umanizzazione del cure nei vari setting assistenziali.

Il 14 giugno, alle 21, nel Chiostro del Conservatorio Lucio Campiani di Mantova, musica e parole daranno vita a "E' tempo che la pietra accetti di fiorire". L’evento è realizzato in partnership con il Cortile dei gentili, il Conservatorio Lucio Campiani di Mantova, l’Istituto Oncologico Mantovano e l’associazione Oltre la Siepe. Il direttore della Struttura Cure Palliative Luciano Orsi introdurrà la serata che si articolerà con la lettura di brani letterari e intermezzi musicali riguardanti il tema della perdita. La lettura dei brani, tratti dalle lettere di Seneca e altri autori, sarà eseguita da professionisti; la musica sarà ad opera di maestri, musicisti e allievi del Conservatorio; anche l’allestimento avrà una regia professionale.

È infine in fase di preparazione la partecipazione al Festivaletteratura, che come l’anno scorso, ha l’obiettivo di avvicinare la cittadinanza alla cultura delle cure palliative. Infine per novembre2015 è in programma il secondo convegno del Dipartimento Interaziendale di Cure Palliative intitolato  "I colori della perdita", finalizzato alla riflessione su ciò che la perdita lascia, non su quello che toglie.

 

I commenti dei lettori