In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Tir ingabbiato da sosta selvaggia nel parcheggio del Poma

Bloccato per più di mezz'ora dalle auto parcheggiate malamente vicino alla pista dell'elisoccorso. Dopo aver scaricato materiale sanitario nel magazzino tenta di uscire ma rimane intrappolato. I proprietari delle vetture chiamati con l'altoparlante: "Spostate le auto dalla zona vietata"

1 minuto di lettura
Il Tir intrappolato 

MANTOVA. Tir ingabbiato da sosta selvaggia nel parcheggio dell'ospedale di Mantova. E' successo mercoledì mattina intorno a mezzogiorno nella zona del parcheggio del Poma tra la pista dell'elisoccorso e l'uscita su strada Lago Paiolo.

Durante la manovra per liberarsi dalla morsa il Tir ha danneggiato la recinzione dell'elisoccorso 

A quell'ora un Tir che aveva appena scaricato del materiale ad uso sanitario nel magazzino dell'ospedale ha imboccato la via d'uscita. Ad un tratto, però, nell'affrontare una curva a destra si è trovato di fronte a un serie di auto, una decina, parcheggiate sul lato sinistro della strada, alcune addirittura sulle strisce pedonali.

Tir ingabbiato da sosta selvaggia nel parcheggio dell'ospedale

A quel punto l'autista ha innestato la retromarcia per guadagnare qualche metro per la manovra, ma lo spazio era troppo ridotto ed ha abbattuto parte della recinzione che delimita l'area dell'elisoccorso. Il mezzo pesante improvvisamente si è trovato intrappolato in quella scomoda posizione, non potendo più andare avanti nè indietro.

Tir ingabbiato da sosta selvaggia nel parcheggio dell'ospedale (2)

Immediato l'allarme ai vigilante del Poma, che sono intervenuti allertando anche l'area servizi che ha iniziato a diramare con altoparlante la richiesta di rimuovere le vetture parcheggiate malamente. Dopo alcuni minuti è stato rintracciato l'automobilista la cui auto era più vicina al tir bloccato.

Tir ingabbiato da sosta selvaggia nel parcheggio dell'ospedale (3)

L'uomo ha spostato la vettura e il mezzo pesante, con grande difficoltà, è riuscito a liberarsi da quella scomoda posizione, tra l'altro anche pericolosa perché in prossimità della pista dell'elicottero.

I commenti dei lettori