Sanna, l’unica donna in corsa: «Noi, la sola vera novità»

La squadra di Giovanna Sanna: la lista del Movimento 5 stelle a Curtatone

I punti cardine della candidata del Movimento Cinque Stelle sono legalità, recupero del patrimonio edilizio e nuova raccolta rifiuti

CURTATONE «Rappresentiamo l'unica novità e l'unica proposta libera da ogni condizionamento partitico e senza vincoli con il passato. Le nostre parole chiave sono legalità, democrazia partecipata, trasparenza amministrativa, tutela dell'ambiente, sviluppo sostenibile, salvaguardia del territorio, acqua pubblica, trasporto e mobilità alternative». Il candidato sindaco del Movimento cinque stelle, Giovanna Sanna (qui la lista e il programma), unica donna in corsa per le amministrative, presenta i punti di forza della propria squadra e il programma.

Emergenza lavoro. La lista prevede di «convogliare risorse a supporto delle attività che daranno garanzia di occupazione stabile e di qualità, a progetti di reinserimento nel mondo del lavoro, rafforzando le piccole imprese e le attività artigianali. Ci impegneremo per attuare un piano di sostegno al reddito per i non occupati e per chi è in difficoltà, chiedendo in cambio prestazioni lavorative per il Comune».

IL VIDEO: l'intervista in tre minuti

Un candidato, tre domande, tre minuti: Sanna aspirante sindaco di Curtatone

Urbanistica. Gli obiettivi sono recuperare il patrimonio edilizio per ridurre la cementificazione e il consumo di suolo; un Pgt partecipato, con consultazioni referendarie; sinergie tra enti che si occupano di edilizia pubblica e privata per superare ostacoli e difficoltà.

Ambiente. Il programma indica la «revisione dell'appalto per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti per migliorare il servizio. Per i rifiuti delle attività commerciali, serve un approccio dedicato in funzione del tipo di attività; ripristinare gli organi di controllo e tutela del territorio con la creazione nella polizia locale di un gruppo operativo misto; incentivare la produzione biologica».

Sociale. «Promuovere la creazione di orti urbani da far coltivare alle persone in difficoltà, con possibilità di consumo e vendita dei prodotti; pianificare la realizzazione di progetti di formazione ed integrazione di persone diversamente abili, insieme alle associazioni di volontariato ed aziende locali. Promuovere l'informatizzazione dei non più giovani».

Sicurezza. Tra i progetti la realizzazione della sicurezza integrata, la cooperazione tra le forze di polizia e cittadino tramite una piattaforma per lo scambio di dati, e l'ampliamento del sistema di controllo mirato, «usando alcuni accorgimenti sulla qualità dei prodotti da utilizzare e i punti sensibili del territorio».

Turismo e cultura. Per Sanna bisogna valorizzare il patrimonio storico, culturale, paesaggistico e dei siti di pregio, «accrescendo l'attrattiva di musei, ville, monumenti e parchi naturali con la creazione di luoghi di aggregazione e ristoro e di un circuito che ne faciliti la fruizione». Organizzare banchetti artigianali, dei creativi, dell'usato «e di ogni altra forma artistica amatoriale, e promuovere attività interculturali, sviluppo e creazione di eventi che introducano l'istruzione e la cultura in strada».

Criminalità organizzata. «Metteremo in campo un coordinamento di azioni volte alla prevenzione ed al contrasto della mafia e della 'ndrangheta, tramite il controllo costante della macchina amministrativa che impedisca contatti e pressioni. Massima trasparenza dell'attività nel settore urbanistico e dei lavori pubblici, in tema di appalti di servizi e forniture». Un ultimo punto è dedicato al reperimento delle risorse, che prevede la creazione di un ufficio bandi.

Elena Caracciolo

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Operazione bomba sul Po: l'evacuazione questa mattina a Motteggiana e Borgoforte

La guida allo shopping del Gruppo Gedi